Miserini: “Emozionato come il primo giorno, la squadra non è ancora completa”. Diana: “Ancora vigili sul mercato, alla piazza chiediamo pazienza”
NAPOLI | E’ iniziata ufficialmente oggi la stagione 2016/2017 targata Real Albanova 2012. Preparazione precampionato presso il centro sportivo “La Paratina” a Chiaiano. Emozionato come il primo giorno da allenatore, mister Marco Miserini così si presenta ai nostri taccuini: “Nonostante ci siamo sui campi di calcio da ben 25 anni, Per il sottoscritto è come se fosse il primo giorno. Sono emozionato. Le motivazioni sono alte grazie a questo progetto Real Albanova che è molto interessante. Il lavoro da effettuare è arduo e difficile ma le avventure con un tasso alto di difficoltà mi piacciono e mi danno una carica per fare bene. Mi stimola molto creare un’organizzazione importante partendo da zero, devo fare i complimenti ai due direttori Mezzacapo e Diana per avere creato questa organizzazione in così poco tempo. Il lavoro ed il campo diranno se abbiamo fatto bene. Per quanto concerne la rosa che mi è stata costruita ed affidata dal duo Mezzacapo Diana è di buon livello. Per raggiungere l’obiettivo prefissato per questa prima stagione in un progetto triennale manca ancora qualcosa. Siamo all’80%. E’ giusto ora valutare con l’inizio del vero e proprio ritiro sia le persone che gli atleti a disposizione e che hanno firmato, ma anche quelli in prova se fanno al caso nostro. Di sicuro per stare tranquilli dobbiamo puntellare ancora centrocampo ed attacco, poi mi ripeto solo il campo, il lavoro svolto, l’abnegazione ed altre componenti attorno alla squadra diranno se abbiamo fatto le scelte giuste”.  E’ la volta del direttore sportivo Salvatore Diana che prende la parola: “Parte oggi una stagione importante per molti di noi che questa categoria non l’hanno mai fatta. E’ una primizia e la possiamo paragonare al primo giorno assoluto a scuola. L’emozione è tanta, il resto lo deciderà il campo giudice unico se abbiamo fatto le operazioni giuste nella scelta sia degli uomini che degli atleti. Per ora siamo all’80%, siamo vigili sul mercato e saremo pronti anche fino all’ultimo giorno utile per fare delle nuove scelte o mandare via qualcuno per esubero. E’ il primo anno di eccellenza, di un livello alto di calcio che manca a Casal di Principe da tanto tempo. Siamo consci della responsabilità che abbiamo. L’intera comunità ci segue con molto interesse, essendo anche legata a quella che è la nostra tradizione nel calcio regionale e nazionale. Chiedo soprattutto ai nostri tifosi di avere pazienza sia nel bene che nel male. Di non deprimersi se le cose non vanno come vorremmo ma neanche di esaltarsi troppo in caso di una partenza ottimale. Spero solo che i ragazzi rispondano bene alle sollecitazioni del nostro tecnico”.