Condividi su:
Fiducioso con ragione il dirigente della Turris per il prosieguo di campionato
FRATTAMAGGIORE | Clima sereno in casa corallina nonostante la sconfitta pesante in casa della Frattese. Tutti concordi nel dire che solo un episodio e la direzione di gara hanno condannato la Turris ad una sconfitta troppo pesante visto l’andamento del gioco espresso allo Ianniello. Ancora incredulo il direttore generale Vincenzo Calce che così esprime i suoi pensieri nell’immediato post gara: “Faccio fatica a spiegare questa sconfitta. Ho visto una Turris autoritaria che è venuta ad imporre il proprio gioco e a fare la gara allo Ianniello. Faccio fatica a dover dare spiegazioni a chi legge un risultato così eclatante e a chi non ha visto la gara. Solo un episodio ci ha condannato alla sconfitta. Tutto in due minuti. Espulsione di De Gol e dalla punizione è scaturito il gol del vantaggio della Frattese. In dieci contro undici per l’organico a disposizione e per come stavamo giocando sicuramente l’esito sarebbe stato diverso. La seconda espulsione, quella di Picci, ci ha tagliato le gambe ed il risultato è stato più ampio. Questa sconfitta però ci ha fatto capire che siamo una squadra che lotterà fino al termine per vincere il campionato supportati poi da una tifoseria eccezionale e matura. Usciamo quindi dallo Ianniello con una grande consapevolezza dei nostri mezzi. Ora dobbiamo subito reagire con intelligenza e con il lavoro di tutta la squadra ci possiamo togliere grandi soddisfazioni”.