Mister Laiso ha scaldato i motori ed è pronto con il suo team ad un campionato da protagonista

Campionato di Seconda Categoria Regionale al via. Con la comunicazione dei calendari da parte della Figc si scenderà in campo a partire dal prossimo fine settimana. Anche l’Asd Villa di Briano è pronta a fare il suo esordio sabato in un match che la vedrà contrapposta alla Interpianurese.

Dopo la preparazione curata da mister Laiso e dal suo staff tecnico, i giocatori sono pronti all’esordio come sottolinea il presidente Flavio Cristiano: “Ho notato una grande armonia nel gruppo, la squadra è compatta e siamo riusciti a rafforzarci sotto tutti i punti di vista, sia quello calcistico che societario”.

La società – Importante da questo ultimo punto di vista anche l’integrazione dello staff societario con alcuni componenti della rosa: “Mi piace sottolineare questo aspetto – dice Cristiano – dato che in questo modo ci differenziamo dalle altre società, poiché molti dei nostri calciatori sono responsabilizzati anche con ruoli importanti nel direttivo”. Questa scelta punta a far crescere l’intero movimento, oltre che il sistema calcio brianese, con un occhio puntato al futuro.

Sogno promozione – Non si nasconde il presidente dell’Asd Villa di Briano che sul mercato si è mosso bene, creando un mix di talento ed esperienza messo a disposizione del tecnico che potrà poggiare su una base di calciatori molto valida già presente dallo scorso anno. “Sappiamo che non sarà semplice, ma punto sempre in alto ed è quindi giusto giocare per cercare di giocare il prossimo anno in Prima Categoria”.

Lo stadio – Intanto la società sta cercando di risolvere anche il ‘problema’ stadio. Per ora le gare casalinghe si giocheranno al Comunale di San Marcellino, ma c’è tutta l’intenzione di ritornare a Villa di Briano, anche perché la società punta nettamente sulla valorizzazione dei giovani locali: “Purtroppo abbiamo ereditato dalla precedente amministrazione una totale disattenzione allo sport e quindi per quest’anno giocheremo a San Marcellino, grazie alla disponibilità del sindaco che voglio ringraziare. In futuro – aggiunge – vogliamo comunque ritornare a giocare a Villa di Briano”.