Settebello all’esordio per il club del Presidente-Goleador Sabatino Scala

Esordio casalingo convincente per la neonata società della Città della Pasta, che all’esordio tra le mura amiche del San Michele piega il San Vito Cava con un perentorio 7-0, per la seconda giornata del girone A di Terza Categoria Salerno. Troppo netto il divario tra la compagine “amatoriale” cavese e gli uomini di mister Longobardi, il quale può annoverare atleti del calibro di Vincenzo Parlato e Francesco Cesarano già visti per anni all’opera in categoria ben superiori. La cronaca racconta di un San Vito Cava che sin dall’inizio pensava a non prenderle, puntando la porta avversaria con qualche timida ripartenza, ed i Giallo Blue Gragnano un pò contratti nella prima mezz’ora dove comunque riuscivano a sbloccare la gara con un’ottima imbucata in area per la prima delle due reti di Francesco Scala. Nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione si scatenavano i locali mettendo a segno ben quattro marcature con il Presidente Scala S., Scotto, Vicedomini L. e Scala F., che fissavano il  primo parziale sul 5-0. Nella ripresa girandola di cambi per mister Longobardi e di conseguenza calava l’intensità, visto soprattutto il risultato già in cassaforte. A chiudere la marcature ci pensavano ancora Scotto e Trotta. Degne di nota le prestazioni di Chianese per i locali, mentre il portiere Rispoli per gli ospiti evitava ai suoi un passivo ancora più pesante. Con questa vittoria i Giallo Blue Gragnano salgono a quota quattro in classifica e domenica prossima saranno di scena in quel di Vietri sul Mare contro lo Sporting Dragonea, mentre il San Vito Cava rimane fermo a quota zero e nel prossimo turno farà visita al Fidelis Agro.

Giallo Blue Gragnano (4-4-2): Clemente (dal 46′ Sicignano); Pescina (dal 46′ Folvini), Vicedomini L., Vertolomo, Bianchi; Scotto, Cesarano (dal 46′ Cascone), Parlato, Chianese (dal 54′ Mascolo); Scala S., Scala F. (dal 51′ Trotta). A disp.: Vicedomini M., Cavaliere. All. Longobardi

San Vito Cava (3-5-2): Rispoli; De Vito, Vitale, Milite; Durante, Ronca, Malpede, Russo, Santoro (dal 46′ Masullo); Foglio, Paletta.

Arbitro: Caiazza di Nocera Inferiore

Ammonito: Parlato