Al Roca arriva l’Audax Cervinara di Pasquale Ferraro, pronto a riscattarsi dopo lo stop con il Rus Vico

E pensare che non è passato nemmeno un anno dall’8 Maggio, data della promozione in Eccellenza del Cervinara, all’epoca guidato da Andrea Ciaramella, il quale oggi si ritroverà da avversario proprio i caudini, tra cui il capitano Pepe, e vari calciatori come Russolillo e Saginario (oggi squalificato – ndr), protagonisti della scalata in Eccellenza. Dopo la vittoria del campionato Cervinara sembrava la società del rilancio della carriera da allenatore di Ciaramella ma il rapporto tra il tecnico durazzanese e il Presidente Ricci improvvisamente si è spezzato. E tutti quelli che speravano in un futuro roseo e in un rapporto con i caudini più duraturo sono rimasti delusi. Ma nel calcio, soprattutto a questi livelli, dove ci sono poche garanzie per gli allenatori, calciatori e addetti ai lavori cambiare aria è diventata una consuetudine. La nuova avventura iniziata a  San Tommaso, guarda caso nello stesso girone del Cervinara non è delle più felici, con gli irpini penultimi in classifica e alla ricerca disperata di punti. Il Cervinara di Ferraro domenica ha perso 2 punti importanti per strada contro il fanalino di coda Rinascita Vico e venderà cara la pelle per non ripetere lo stesso errore. Dall’altra parte agli uomini di Ciaramella non mancano le motivazioni e fare punti in casa perché adesso è diventato obbligatorio. Riuscirà Ciaramella a fermare i caudini? E’ difficile dare una risposta certa a questa domanda perché la partita può concludersi con qualsiasi punteggio. I 19 punti di distacco non devono trarre in inganno, è vero le due squadre lottano per obiettivi diversi ma le motivazioni in questa fase del campionato valgono più dei punti in classifica. Al campo l’ardua sentenza.