Condividi su:

La Sarnese si salva con un gol di Della Monica a sette dal termine ed entra nella storia. Un’impresa targata mister Esposito, che centra tra la diffidenza di molti la salvezza per la seconda volta consecutiva sulla panchina granata.

ROCCELLA JONICA. La Sarnese sbanca il “Muscolo” di Roccella e conquista la permanenza nel campionato di Serie D. Mister Esposito e i suoi hanno firmato un autentico capolavoro in questo finale di stagione da thriller: prima lo spareggio di Potenza col Castrovillari vinto ai rigori, poi la vittoria col Roccella. Lo spareggio del “Viviani” è stato un propulsore per il morale e le motivazioni della squadra sarnese, che dopo una stagione incolore aveva voglia di riscatto. Quel riscatto che è maturato con lo stacco imperiale di Della Monica, colpo di testa e rete al minuto 38’ di una gara non esaltante dal punto di vista del gioco, a onor del vero. A illuminare il match ci hanno pensato i singoli, Laaribi da una parte, Guidelli dall’altra. Proprio dai piedi dell’esterno d’attacco granata è partita la punizione che ha portato all’assist decisivo di Di Finizio, che ha dato il là a quell’impresa che fino a due settimane fa sembrava impossibile. Venendo alla cronaca del match,  andiamo subito al quarto minuto di gioco: Laaribi prova a sorprendere Sorrentino dalla distanza, la palla esce alla sinistra dell’estremo granata. Al 15′ azione insidiosa del Roccella: angolo dalla sinistra, colpo di testa nella mischia di un calciatore locale e salvataggio miracoloso sulla linea di Sorrentino, che evita il vantaggio roccellese immolandosi in tuffo.  Al 22′ ancora Roccella: tiro insidioso di De Carlo dal limite, la difesa granata ci mette una pezza deviando il tiro del centrocampista roccellese. Al 23′ risposta sarnese con una sventola da posizione defilata di Di Finizio, palla che termina a lato. Al 33′ Ficarrotta se ne va sulla sinistra, la mette al centro per Franco che manca l’aggancio decisivo davanti alla porta. Dopo un minuto Guidelli dalla sinistra la mette al centro per Figliolia, colpo di testa da buona posizione, ma il direttore di gara ferma tutto per carica sul portiere. Al 36′ La Piana la mette bassa e tesa al centro, tap-in da ottima posizione di Franco, palla che esce alla destra di Sorrentino. Al 40′ tegola per Esposito: Elefante è costretto ad abbandonare il campo per infortunio, al suo posto entra Cacciottolo. La ripresa si apre col brivido per la Sarnese: Laaribi dalla sinistra colpisce il palo direttamente su calcio di punizione. La risposta ospite arriva al 13′: palla d’oro di Talia dalla sinistra, al centro nè Figliolia nè Cacciottolo riescono a sfruttare l’invitante assist. Al 27′ ancora Laaribi pericoloso: punizione col contagiri dalla mattonella, Sorrentino miracoloso, palla deviata in corner in tuffo. Al minuto 38’ arriva la rete del centrale Della Monica che sblocca il match e, di fatto, consegna la vittoria finale alla Sarnese. Dopo l’esultanza l’arbitro espelle Figliolia, reo di essere salito sulla recinzione divisoria tra campo e spalti. I granata in dieci reggono l’urto del Roccella, e al triplice fischio esplode la festa dei tifosi, giunti fino in Calabria ad assistere in piedi alla sfida, a causa dell’inagibilità della tribuna che li avrebbe dovuto accogliere. Un traguardo storico per la squadra del patron Origo, che tra tante difficoltà è riuscita a conservare la serie D, entrando di fatto nella storia, visto che nessuna formazione granata era riuscita nell’impresa di disputare per la quarta volta di seguito un campionato interregionale.

TABELLINO

ROCCELLA: Mittica, Cordova, Sorrentino, De Carlo (44’st Femia), Minici (37’st Khanfri), Coluccio, La Piana, Rodriguez, Franco (18’st Santaguida), Laaribi, Ficarrotta. A disposizione: Stillitano, Futia, Manglavitti, Lombardo, Sendin, Tedesco. Allenatore: Galati
SARNESE: Sorrentino, Di Finizio, Talia, Miccichè, Nocerino, Della Monica, Nasto, Sannia (20’st Ammaturo), Figliolia, Guidelli, Elefante (40’pt Cacciottolo). A disposizione: Rizzo, Tortora, Masi, De Angelis, Tagliamonte, Mazzei, Tammaro. Allenatore: Esposito.
ARBITRO: Marcenaro di Genova
ASSISTENTI: Melchiorre di Orvieto – Berestain di Verona
RETII: 38’st Della Monica (S)
NOTE: Spettatori 250 circa. Ammoniti Minici, Ficarrotta, Sorrentino (R) – Di Finizio, Della Monica, Figliolia, Cacciottolo (S). Al 39’st espulso Figliolia (S). Angoli Roccella 4 – 3 Sarnese. Recuperi: 1°T: 3′ – 2°T: 4′.