Va al Mondragone il derby allo stadio “Adelio D’Arcangelo” contro la Sessana, i domiziani si impongono per tre reti ad uno

Periodo nero in campionato per i gialloblù che incassano la seconda sconfitta consecutiva in casa, un punto nelle ultime quattro gare.

Le formazioni. Il 4-3-3 di mister De Michele vede in campo tante conferme rispetto all’ultimo ottimo match pareggiato a Giugliano, dal primo minuto Zamparelli sostituisce Signore al centro della difesa. Il Mondragone schiera in campo quattro giovani under, difesa a tre rocciosa con Castaldo-Parente-Del Franco a difendere la porta di Iaccarino, solo panchina inizialmente per l’ex Fava.

Primo tempo. Parte subito bene la Sessana che prova al secondo minuto a mettere la testa avanti, la punizione di Agata, quasi un corner corto, viene respinta dai pugni su Iaccarino in uscita. Sul ribaltamento di fronte sono gli ospiti a passare in vantaggio, la palla di Sequino trova in profondità Milone che con un tocco sotto mette il pallone in porta scavalcando Abbate tra la gioia dei tifosi ospiti. Incredulità tra i gialloblù che potevano trovarsi una rete sopra e si ritrovano ad inseguire, prova a rimettere in equilibrio il match al 16’ quando ci prova con un sinistro dal limite dell’area, Iaccarino si fa trovare pronto e blocca in due tempi. La Sessana, imbrogliata dal pressing degli ospiti, riesce a mettere la gara sul pari: scambio Gracco-D’Abronzo, il numero otto trova lo spunto giusto per mettere il pallone in mezzo Giordano respinge corto pressato da Gargiulo e Sorrentino, il numero undici raccoglie il pallone e dal limite dell’area scaraventa il pallone all’angolino basso dove il portiere ospite non può nulla. Pareggio meritato, i tifosi gialloblù provano a caricare la squadra, ma dopo quattro minuti vengono freddati dal nuovo vantaggio mondragonese. Punizione dai trenta metri battuta da Lepre, il pallone termina tra le braccia di Abbate che però non blocca la sfera che supera la linea di porta, 2-1 per il Mondragone. Stordita dal goal, la Sessana si prova a fiondare in avanti, ma non trova lo spunto giusto; in ripartenza il Mondragone sfiora l’1-3 con la discesa di Ischero, Abbate si fa trovare pronto e respinge, è ancora lesto il numero uno che mette in angolo su Lepre che ha colpito a colpo sicuro. Con il vantaggio ospite e senza recupero si chiude la prima frazione del match.

Secondo tempo. Ad inizio ripresa triplice cambio nei padroni di casa escono Zamparelli, Caiazzo ed Agata, al loro posto Coppola, Caruso e Signore. I gialloblù con la difesa a tre e iper-offensivi con Gracco, Caruso, Coppola, Sorrentino e Grezio in campo contemporaneamente per scardinare la rocciosa difesa mondragonese. Tanti i cross provenienti dalla trequarti che vengono rispediti al mittente, fuori per infortunio Signore e Sorrentino, dentro i giovani Del Prete e Di Lanna in mediana. Al 66’ fuori Sequino ed entra in campo l’ex Marcello Fava, passano dieci minuti ed è proprio il numero quattordici a chiudere definitivamente i giochi. Il pallone dopo la sponda di Milone termina sui piedi del centrocampista che vince un rimpallo e fredda da dentro l’area piccola Abbate, è il game-set & match, il Mondragone chiude la pratica nonostante la Sessana provi, ancora, a mettere tanti palloni in area. Allo scoccare del novantesimo gli ospiti potrebbero addirittura portare a quattro le proprie marcature, ma il subentrato Improta, che aveva in precedenza guadagnato il fallo, manda sul palo il possibile 1-4. Non succede più nulla nei cinque di recupero, il derby va al Mondragone che sale a quota dieci punti, mentre la Sessana rimane ferma a quattro. Mercoledì c’è il ritorno dei sedicesimi di Coppa Italia contro la Virtus Volla, si parte dal 3-1 ottenuto in trasferta, forse questo è il momento più delicato della recente storia gialloblù.

SESSANA: Abbate, Caiazzo (46’ Caruso), Arigò, Gargiulo, Viglietti, Zamparelli (46’ Signore; 57’ Di Lanna), Agata (46’ Coppola), D’Abronzo, Grezio, Gracco, Sorrentino (60’ Del Prete). All. De Michele. A disp. Paolella, Mottola.

MONDRAGONE: Iaccarino, Giordano, Trotta, Castaldo, Del Franco, Parente, Lepre (86’ Solano), Sequino (65’ Fava), Milone (85’ Improta), Colella, Ischero (65’ Cavaliere). All. Carannante. A disp. Palma, Del Prete C, Lauropoli.

ARBITRO: Cesarano di Nocera Inferiore

ASSISTENTI: Manfredini di Castellamare di Stabia – Izzo di Torre del Greco

MARCATORI: 4’ Milone (MON); 22’ Sorrentino (SES); 26’ Lepre (MON); 76’ Fava (MON)

AMMONITI: Gargiulo (SES); Parente, Colella, Ischero (MON)

CORNER: 4-1 per la Sessana

RECUPERO: 0’PT; 5’ ST

 

Ufficio Stampa US Sessana 1915