Il tecnico sannita dà i voti alla compagine di Baroni oggi sconfitta al Vigorito dalla Fiorentina

BENEVENTO – Diciamo la verità. Vorremmo indire un sondaggio per decidere se Baroni debba restare o meno sulla panchina del Benevento e siamo sicuri che più del 70% di tifosi giallorossi lo vorrebbe sul pullman del Fiorentina che con gentilezza lo accompagnerebbe fin sotto casa. Ancor di più preferiremmo che mister Baroni rassegnasse le dimissioni in modo da non dover neanche appellarci ai sondaggi per vederlo via da Benevento. Se poi il presidente Vigorito con l’avvicinarsi del Natale ci regalasse un allenatore con più motivazioni saremo lieti di accettare. Anzi, caro Vigorito, visti gli eloquenti cori verso il beniamino delle curve, il nostro DS Di Somma per intenderci, sarebbe opportuno di anticipare il Natale con una più prossima festa di Holloween regalando a tutti noi beneventani l’ennesimo dolcetto anzichè un dolcetto. Al momento niente di tutto ciò. E’ inutile fare cori, è inutile maltrattare i giocatori a fine gara, è inutile difendere a spada tratta il presidente perchè il Benevento Calcio non cambierà niente. Infatti Baroni in sala stampa attraverso le sue parole fa capire che la sua poltrona è ampiamente salda al suo posto, parlando tranquillamente della gara persa 3-0 contro la Fiorentina cercando di far vedere sempre il bicchiere mezzo pieno. E no Baroni, il bicchiere lo abbiamo svuotato, lo abbiamo bevuto senza lasciare gocce ed ora non ci resta che scaraventarlo a terra alla ricerca del buon augurio. BARONI meriti un 4 in pagella. Pensavi di aver scoperto la corrente elettrica schierando un centrocampista in più? Pensavi che spostando di poco il raggio d’azione di CATALDI (voto 5,5) avresti supportato l’azione di IEMMELLO (voto 5). Pensavi che MEMUSHAJ (voto 5) avrebbe potuto sviluppare qualche azione sulla destra o pensavi che il solo Cataldi sarebbe stata la mossa a sorpresa per avere la meglio sulla Fiorentina? Pensavi che CHIBSAH (voto 5,5) avrebbe potuto dare qualità all’azione offensiva del Benevento? Baroni scusa ma pensavi che solo perchè in campo c’era CICIRETTI (voto 5,5) di poter entrare tra le maglie viola e mettere paura all’arcigna difesa sempre ben schierata. Baroni ma pensi che nel calcio si possa giocare senza dare ampiezza e senza vincere gli uno contro uno? Il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli ha dopo 10 minuti aggiustato la propria squadra togliendo spazi tra le linee . Questo ha consentito di rubare i tanti palloni persi dai centrocampisti del Benevento presentandosi con più frequenza dalle parti di BRIGNOLI (voto 6). Sempre in sala stampa il buon Baroni ha ammesso la diversa fisicità della sua difesa lì dove solo DIJMSITI (voto 6) poteva reggere l’onda d’urto di Benessi e compagni. Purtroppo la lista infortunati è ricca, la squalifica di Antei ha fatto il resto ed al centro della difesa è ritornato VENUTI (voto 5,5) che contro la sua ex squadra sicuramente non ha brillato. LETIZIA (voto 5,5) è apprezzabilissimo dalla metà campo a salire ma in fase difensiva sbaglia spesso la diagonale e poi c’è il volenteroso GYAMFI (voto 6) che ha svolto il suo normale compitino senza infamia e senza lode. Cosa penserà il povero Gravillon? Se non gioco neanche adesso quando troverò il mio spazio? Non disperare caro amico perchè oggi Baroni ti ha dimostrato che in questa squadra c’è posto per tutti anche per KANOUTE’ (voto ng). Misteri gestionali. I giocatori ci sono e non vengono usati, altri non ci sono perchè magicamente rotti. Ci vorrebbe Linea Blu. Che fine hanno fatto gli esterni Lazaar, Parigini e D’Alessandro? Come mai ha giocato solo LOMBARDI (voto ng) uno sprazzo di partita? Sempre in sala stampa Baroni ha ammesso le difficoltà di un attacco che non trova la porta ma ad oggi giocare con una punta significa solo mettere in difficoltà gli avanti giallorossi che non trovano sfogo attraverso l’inserimento o il movimento dei compagni. Ecco, si scalda ARMENTEROS (voto 5) forse nella ripresa entrerà a far coppia con Iemmello ed invece no. Chi sa cosa penseranno Puscas e Coda? Sempre in sala stampa Baroni ha detto che lo spogliatoio è unito. Beh di solito quando ci sono malcontenti non dovrebbe respirarsi una buona aria negli spogliatoi. L’unico che potrebbe testimoniarlo, da giocatore, è VIOLA (voto 6) unico vero ricordo della squadra dei record che da oggi sta cercando di raggiungerne tanti altri e sembra che ci stia riuscendo. L’ultimo? Solo 11 mila spettatori…questo vi meritate.