Condividi su:

Tre sconfitte nelle prime tre giornate, poi l’incredibile scalata verso la vetta della classifica: Guarracino sta ottenendo il massimo dai suoi ragazzi e non vuole più fermarsi

Zero punti raccolti nelle prime tre giornate ed ultimo posto in classifica. Uno score che avrebbe fatto saltare qualsiasi panchina, ma non quella di Antonio Guarracino al Sorrento. Con il 3-0 di ieri sul Costa d’Amalfi sono sette i risultati utili consecutivi della compagine rossonera, passata dal baratro della zona retrocessione a solo quattro punti dalla vetta. Sei vittorie e un pareggio (tra l’altro ottenuto sul difficile campo del Cervinara, dove nessuno, a parte i ragazzi di Guarracino, ha fatto risultato) hanno catapultato i sorrentini al terzo posto in classifica. Il tecnico costiero, dopo le difficoltà iniziali, sta riuscendo a trarre il massimo da un gruppo costruito da lui in prima persona in estate. Una scalata incredibile quella dei rossoneri, che mercoledì tenteranno di accedere ai quarti di finale della Coppa Italia Dilettanti, affrontando in trasferta il Nola partendo dall’1-1 dell’andata. Ci sono tutte le premesse per continuare a far bene, contando sulla vena realizzativa di Gargiulo, autore di gol importanti e sulla solidità di una difesa che ha in Guarro, l’ex capitanno del Savoia, il suo baluardo, non solo nel mantenere la porta inviolata ma anche nel realizzare segnature fondamentali, come la doppietta di ieri al Costa d’Amalfi.