Condividi su:

L’allenatore beneventano, spesso polemico con il palazzo del calcio, ha annunciato la propria candidatura per le prossime elezioni. Entrò lunedì dovrà raccogliere l’adesione di cinquanta società

Forse più che come allenatore della Juniores della Forza e Coraggio, Ezio Liccardi è noto più per i suoi video virali su facebook in passato sotto il nome del “Calcio che scotta” e per le attività al di fuori del campo di gioco. Proprio su facebook ha annunciato la sua candidatura, per la provincia di Benevento, come consigliere al C.R. Campania per la lista del candidato presidente Vincenzo Cirillo nelle elezioni del prossimo 18 dicembre. Liccardi, oltre alle esperienze sulle panchine provinciali sannite (ha allenato l’Apice in I Categoria, lo Sporting Pago Veiano in II e altre), è stato anche l’ideatore dell’Equipe Sannio per i calciatori svincolati. Ha avuto e ha tuttora esperienze giornalistiche conducendo una trasmissione a Rete6 (Primo, secondo e calcio) e collaborando con la nostra testata, ma da qualche annno conduce anche una trasmissione radiofonica a Radio Cosmo Taurasi nella quale tratta i campionati che vedono impegnate le società sannite.

Per la candidatura, però, bisogna raccogliere le firme di cinquanta società. Considerando che le società sannite aventi diritte al voto sono cinquantaquattro, Liccardi dovrà raccogliere in fretta e furia l’adesione di gran parte di esse entro lunedì 11 dicembre. Liccardi è insomma una persona eclettica molto attiva per i calcio “minore” e quello sannita in particolare: nell’annuncio su facebook, infatti, ha scritto “Il Sannio non è secondo a nessuno, ed io butterò il sangue per difenderlo”.

La sua candidatura al fianco di Cirillo per la zona sannita, lascia intendere il dietrofront di Biagio Mataluni, dirigente del Montesarchio.