Duro il presidente Alberto Negri: “Sempre attivi sul mercato, valuteremo prima gli uomini e poi i calciatori”

 

Costa d’Amalfi-S Agnello 2-0. Queste le parole del presidente Alberto Negri a fine gara:

A Maiori è giunta la 7ª sconfitta in uno scontro diretto che avrebbe potuto rilanciare le quotazioni del Sant’Agnello in chiave salvezza. Cosa è successo e qual è il bilancio del lavoro svolto dal mister Cappiello in settimana?
“Quando ho scelto il mister Giuseppe Cappiello in qualità di traghettatore nel corso di questa settimana, sono stato fin da subito convinto di aver fatto la scelta giusta. Si trattava infatti dell’unico profilo senza velleità di allenare in prima squadra, e di conseguenza avrebbe lavorato nell’interesse esclusivo della società. Devo ammettere che negli ultimi giorni avevo avuto qualche perplessità in merito ad alcune scelte, ma a seguito di alcune brevi riflessioni con i calciatori al termine della gara, sono stato ancora più convinto di aver fatto benissimo ad affidarmi al mister Cappiello. Mi ha dato un’autentica lezione di vita facendomi capire che molto spesso gli allenatori pagano senza averlo meritato: mi sento perciò in dovere di tributargli un grande plauso per il lavoro svolto. Comunico inoltre che a partire da lunedì sarà Francesco Nardo a guidare gli allenamenti in vista dei prossimi impegni di campionato”.

La squadra ha indubbiamente bisogno di essere puntellata in alcuni reparti. Come prosegue la campagna di rafforzamento per uscire dalle sabbie mobili della classifica?
“Stiamo continuando a lavorare sottotraccia in maniera proficua e costruttiva. Per domani mattina sono già in programma incontri con svariati atleti per valutarne l’eventuale inserimento in organico. Saranno poi fatte le scelte più opportune perché la rosa va rafforzata tenendo in considerazione che bisognerà essere prima uomini e poi calciatori”.