Il direttore sportivo e il tecnico parlando del progetto della società di San Pietro e degli obiettivi stagionali con un sogno nel cassetto

Maued, il sogno continua. E’ una delle grandi sorprese del torneo la formazione di mister Umberto Marino, che è nelle zone alte del campionato e che anche a Volla ha dimostrato tanta qualità impattando in amichevole con i locali. Una crescita continua, con un duo che si è ritrovato: Andrea De Rosa come ds e Umberto Marino come allenatore. 

Direttore, la tua stagione è cominciata a Barra, poi il passaggio a San Pietro…

“Sì, ho cominciato con la Barrese, ho preferito lasciare perchè mi sono reso conto di aver fatto alcuni errori di valutazione, ma resto un sostenitore della Barrese, società solida con una presidentessa passionale e un gruppo splendido. La chiamata della Maued è stata un tornare a casa, con Umberto ci conosciamo benissimo ed abbiamo lavorato insieme con il San Pietro, lo reputo un tecnico molto preparato e i risultati ci stanno dando ragione anche perchè il nostro segreto è non avere pressioni. Un giorno spero di arrivare in Eccellenza o anche in Promozione con un progetto vincente, magari proprio con la Maued”.

La Maued è una società che si autofinanzia, ma siete lassù…

“Sì, il progetto è ben chiaro, ci autofinanziamo, ma i valori in campo sono importanti e siamo una squadra costruita molto bene che sta lottando per le prime posizioni e proveremo a restarci”.

Direttore, come reputi questo campionato?

“Un torneo equilibrato dove mancano le ammazzacampionato dell’anno scorso, ma ci sono ottime squadre con ottimi elementi. Noi siamo lì, ce la giochiamo con la nostra filosofia”.

Quali sono le vostre avversarie?

“Edilmer e Chiaiano in primis. Colgo l’occasione anche per citare due progetti importanti anche se in un altro girone: quello del Pro San Giorgio che prosegue il lavoro cominciato dalla Terza Categoria e quello della Torrese del mio amico Magliacano che ha allestito una squadra competitiva in 6 giorni con un tecnico preparato come Ciro Vivace. Auguri a tutti di Buone Feste”.

Mister, siete tra le prime della classe. Te lo aspettavi?

“Stiamo facendo bene, abbiamo integrato la rosa con elementi che ci stanno dando una mano e stiamo portando a maturazione un processo di crescita cominciato l’anno prossimo. Possiamo fare bene e restare in alto”.

Come reputi questo campionato?

“Più livellato, sono andate via tre formazioni che l’hanno fatto da padrone, basti pensare che il Chiaiano che è arrivato quinto senza disputare i play off con la stessa squadra è in vetta”.

Quale è il vostro obiettivo?

“Migliorare la classifica dello scorso anno, siamo arrivati settimi, adesso entrare nei primi cinque sperando di disputare i play off. Abbiamo i mezzi per centrare il risultato”.

Un passaggio sulla tua società, una squadra che si autofinanzia..

“Sì, molti giocatori si tassano per dare una mano, è un progetto dove lo stare bene e condividere dei valori ha la meglio sul risultato sportivo. Siamo un gran gruppo e sappiamo di valere tanto. Auguri a tutti di Buone Feste”.