Condividi su:

La capolista Grotta dovrà difendere il primato in trasferta contro il Lioni, derby sannita a Paolisi con i giallorossi che sdiferanno il Montesarchio. 

AVELLINO – La Befana vien di notte…conosciamo bene la filastrocca e sappiamo bene che il risveglio nell’attesa della immortale vecchina è favoloso. Le feste però tolgono continuità e talvolta il risveglio diventa traumatico privandoci delle certezze raggiunte solo poche settimane fa. Si riparte da zero. Inizia un nuovo torneo. L’anno appena terminato ha detto che la Polisportiva Grotta è la più forte di tutte. Riuscirà a dimostrarlo anche nei primi 6 mesi del 2018? Il primo impegno per gli uomini di mister Ferraro è a Lioni. L’andata terminò 2-2 poi le differenze tra le due compagini sono state nette e se Andres e compagni hanno iniziato a macinare punti non si può dire lo stesso per la Polisportiva Lioni che solo verso metà dicembre ha iniziato ad incamerare punti che fanno ben sperare. Tutto questo prima di Natale…ed ora? Spetta dare conferme. Più si scende in classifica e più le conferme sono d’obbligo. Prendi il San Tommaso. Diamo per scontato che la squadra di mister Fasano possa avere vita facile sul Carotenuto? Niente è come sembra anche se Guardabascio e compagni non hanno per niente staccato la spina anzi si sono riproposti, come buon proposito dell’anno nuovo, di ripetere il buon girone d’andata con qualche passo falso in meno. Inizia la sfida a distanza tra Polisportiva Grotta e San Tommaso con l’incognita Paolisi che guarderà a distanza cercando di approfittare degli eventuali passi falsi. La distanza dalla vetta anche se poca comincia ad essere considerevole. Diminuirla vorrebbe dire, per gli uomini di mister Sgambati, migliorarsi a cominciare dal derby col Montesarchio che va vinto senza se e senza ma. La squadra di mister Casale non avrà nessuna intenzione di cedere il passo al “Russo” anche perché la classifica, sempre più deficitaria, potrebbe di colpo proiettare il Montesarchio in un’ottica non preventivata: i play out. Tantissima curiosità per l’incontro tra le due sorprese di questo torneo. Vis Ariano – Serino è lo spartiacque tra la zona alta e quella anonima. Con il girone di ritorno inizieranno a pesare i punti negli scontri diretti e si guarderà con molto più pathos la distanza tra le varie posizioni di classifica. Riuscirà la squadra di mister Mazzullo a vincere un’altra gara senza subire gol? Sono aperte le scommesse. Il Fc Avellino e la Forza e Coraggio guarderanno con interesse la gara sopracitata. Impegni difficile anche per loro. Da una parte la squadra del presidente Colarusso incontrerà un Giuseppe Siconolfi in discesa libera ormai da tanto mentre per gli uomini di mister Mauro ci sarà da affrontare la difficile traferta di Baiano e questa per D’Avanzo e compagni potrebbe essere l’ultima chiamata per i play off. Costretto a vincere il San Martino Valle Caudina che nel periodo natalizio si è concesso diversi regali come Loasses e Tranfa. La formazione di mister Pini troverà l’ostica Sanseverinese che non sembra per niente rassegnata alla zona bassa della classifica e cerca nello scontro diretto contro i biancorossi un rilancio definitivo. Chiude il programma lo scontro diretto in chiave salvezza tra Abellinum e Ponte. Per gli avellinesi ogni partita sarà una finale se vogliono abbandonare l’ultimo posto in classifica mentre per gli uomini di mister Candrina sarà una prova di forza con la certezza che la Befana non porti solo cenere e carbone ma anche qualche bel regalo. Babbo Natale ha portato mister Candrina a rimettere maglietta e pantaloncino, domani ci sveglieremo e vedremo.