Federico Cuomo guiderà la rappresentativa Allievi, Gennaro Monaco i Giovanissimi. I due tecnici in queste due giornate avranno modo di conoscere i propri ragazzi in vista della 57ª edizione del Torneo delle Regioni che si terrà in Abruzzo

Come ogni anno, tutte le rispettive rappresentative delle varie categorie giovanili delle regioni italiane, vengono chiamate a sfidarsi in un unico torneo nazionale, il “Torneo delle regioni”, giunto alla sua 57ª edizione che si terrà questa volta in Abruzzo. Nella giornata odierna, si terranno i primi raduni ufficiali delle categorie Allievi e Giovanissimi, per la nostra rappresentativa Campania. Gli allievi si raduneranno allo stadio comunale di “Cesa” in provincia di Caserta, alle ore 14:30 e saranno guidati dal  tecnico sorrentino Federico Cuomo, che prende così il posto di Valerio Gazzaneo, tecnico che portò grandi soddisfazioni alla nostra regione l’anno scorso, riuscendo ad arrivare sino in finale e ad arrendersi solanto alla rappresentativa del Lazio. Per gli allievi (cat. 2001-02) sono stati convocati 29 ragazzi, tra questi, la Sessana è la squadra con il maggior numero di atleti chiamati (4), a seguire il San Giorgio, la Pasquale Foggia e il Progetto Europa Cesa con 3 atleti a testa. Domani alle 14:30, si terrà invece il secondo raduno al “Felice Squitieri” di Sarno, dove Cuomo avrà la possibilità di visionare altri ragazzi della zona Salernitana e di tutta la costiera. Saranno ben 30 i convocati a disposizione del tecnico sorrentino, tra cui figurano ben cinque ragazzi della Sarnese, quattro della Cavese, tre per Sorrento, Accademia Calcio Sorrento e Scuola Calcio Spes. L’altra categoria che si radunerà oggi, è quella dei Giovanissimi che verranno guidati da Gennaro Monaco. L’appuntamento è previsto alle ore 15:00 al “Vallefuoco” di Mugnano dove figureranno 34 ragazzi. Stesso nella giornata di domani, è previsto il secondo raduno per la rappresentativa Giovanissimi ed avrà luogo al “Kennedy” di Napoli alle ore 14:30. I ragazzi convocati per questo raduno sono 31. In questi due giorni di raduni, i tecnici delle due rispettive rappresentative avranno modo di conoscere meglio e di iniziare a lavorare con i propri ragazzi in vista dell’importante e prestigioso “torneo delle regioni” che ogni anno vede sfidare i migliori atleti di tutta Italia.