Sant’Agata dei Goti si conferma un campo difficile per la compagine di Zippo che la scorsa stagione perse mentre quest’anno raccoglie un fatica un punto. Al vantaggio di Russo nella prima frazione di gioco risponde Traorè nella ripresa.

SANT’AGATA DEI GOTI (BN) – Finisce in pareggio il match di cartello di questa diciassettesima giornata di campionato (la seconda di ritorno) che metteva di fronte Virtus Goti e Albanova, le formazioni più in forma in questa parte di stagione. Entrambe si presentavano a questa sfida con 8 vittorie consecutive alle spalle. L’Albanova esce col punticino dallo “Ievoli” di Sant’Agata dei Goti grazie all’ingresso di Ousmane Traorè nell’utlima mezz’ora di partita. L’esterno di colore classe 1996 sulla fascia destra ha dato quella spinta in più per permettere di raddrizzare la partita che aveva preso una piega storta dopo il vantaggio siglato da Russo al 33’ della prima frazione di gioco. Va detto che l’Albanova nonostante sia andata in difficoltà causa un campo impraticabile che non gli ha permesso di esprimere il suo gioco è andata in gol in 3 circostanze, tutte e 3 le volte con Negozio ma gli assistenti ogni volta hanno bloccato l’esultanza del calciatore – uscito nervoso poi al 22’ della ripresa – mostrandogli la bandierina. La Virtus Goti ha giocato con grinta, cuore e lottato su ogni pallone ma si morde le mani per aver sciupato almeno due occasioni nitide per chiudere la partita con dei contropiedi ben orchestrati da Annunziata, Capone e Russo.

LA PARTITA –  Gara molto nervosa lo si intuisce subisco dai duri contrasti che si registrano nel primo quarto d’ora di gioco e da 5 ammoniti segnati sul taccuino nella prima frazione di gioco. Al 16’ l’Albanova su una punizione battuta da Perna si porta in vantaggio con Negozio ma la rete viene annullata per off side. Passata la mezz’ora di gioco, precisamente al 33’ la Virtus Goti sblocca il risultato con Russo che sulla punizione di Salvatore sfugge alla difesa gialloblé e piazza il pallone in fondo al sacco. La capolista potrebbe pareggiare i conti qualche minuto più tardi ma Perna non va tanto convinto sul pallone in area favorendo la presa di Casaburi. Nei 2’ di recupero concessi dal direttore di gara, l’Albanova va nuovamente in gol con Negozio ma anche stavolta l’assistente alza la bandierina. La ripresa comincia così come era iniziata con Negozio in gol al 4’ ma per la terza volta è off side. Ancora gli ospiti su una punizione dal limite di Perna trovano sulla strada del gol un grandioso Casalbuni che mette in angolo un pallone che sembrava diretto in buca d’angolo. L’Albanova come da previsione prende metri mentre la Virtus stringe i denti e provando a colpire di contropiede. La palla più clamorosa arriva dopo 15’ con Capone che prova a finalizzare una ripartenza ma il pallone esce di poco a lato. Ancora la Virtus vicina al raddoppio sempre in contropiede ma Annunziata dopo aver saltato Amoroso trova uno strepitoso Sagliocco a sbarragli la porta. De Stefano dalla tribuna decide che è tempo di cambiare e getta nella mischia Traorè che ha più gamba rispetto ad altri in campo. La mossa è azzeccata, il classe 96’ dopo 4’ colpisce  con freddezza sulla destra. È Traore il giocatore di riferimento degli uomini di De Stefano con Simonetti e Nucci in grande difficoltà su questo tipo di manto. L’esterno d’attacco al 33’ potrebbe raddoppiare ma Casalburi è sulla traiettoria intercettando il pallone. E’ l’ultimo sussulto perché nell’ultimo quarto d’ora la Virtus si copre bene e nemmeno per il forte attacco casalese c’è più spazio.

[Sant’Agata dei Goti (BN) | 13­-01-2018 “Ugo Ievol” | ore 14,30]

VIRTUS GOTI – ALBANOVA 1-1 (1-0)

VIRTUS GOTI: Casaburi (00), Guarino (99), Larucci, Salvatore, Nostrale, Laezza, Parente (98), Florio (30’ s.t. Caputo), Annunziata, Capone, Russo.

A disposizione: Diba (98), Augliese (01), Orecchio (99), Burrelli (00), Zullo (00), Piscitelli.

Allenatore: Facchino.

ALBANOVA: Sagliocco (00), Carezza (22’ s.t. Traorè),  D’Ambra (99), Maturo, Aliperta, Amoroso, Simonetti, Guglielmo, Nucci, Perna (36’ s.t. Diana), Negozio (98) (22’ s.t. D’Anna 99).

A disposizione: Capocelli (98), Improta, Puca, De Simone (00).

Allenatore: De Stefano (squalificato).

ARBITRO: Ludovico D’Antuono (Castellammare di Stabia)

ASSISTENTI: Giuseppe Orazio – Giuseppe Fusco (Frattamaggiore)

RETI: 33’ p.t. Russo, 26’ s.t. Traorè (A).

NOTE: pomeriggio soleggiato, terreno di gioco impraticabile e reso fangoso dalle abbondanti piogge. Spettatori oltre 200, di cui un centinaio di fede casalese. Ammoniti: Guarino (VG), Annunziata (VG), Salvatore (VG), Laezza (VG), Amoroso (A), Simonetti (A), Guglielmo (A). Recupero: 2’ p.t., 5’ s.t.