Condividi su:

I bianchi di Fabiano sfidano la Mariglianese unica squadra del girone ad aver sconfitto la capolista

NAPOLI – La classifica ed il momento potrebbero dire altro, ma Mariglianese – Savoia può essere considerato tutt’altro che una gara dall’esito scontato. Se è vero che potremmo parlare di testa coda, visto il primo posto dei bianchi ed il penultimo dei padroni di casa, con un distacco abissale di 21 punti a separare le due squadre, dall’altro la Mariglianese è l’unica squadra ad aver vinto contro il Savoia in campionato imponendosi al Giraud per 1-0 grazie ad una rete di Di Biase. Una sconfitta che, però, nell’ambiente biancoscudato ha dato una spinta importante in chiave soprattutto psicologica visto che da quel risultato, i bianchi di Fabiano hanno inanellato tantissime vittorie portandosi con autorità in vetta alla classifica del Girone A di Eccellenza. Stati di forma molto differenti senza dubbio, il Savoia – che mercoledì sarà impegnato nella semifinale di Coppa Italia – viene da un 2-0 sul Barano che è valsa la settima vittoria di fila in Campionato, mentre la Mariglianese viene da un pesante 3-0 subito per mano del Mondragone. Quella di Casamarciano, che si disputerà tra l’altro a porte chiuse per poca capienza della struttura, sarà una sfida dunque tra due squadre di livello completamente diverso. Il Savoia, che avrà tutto il roster a sua disposizione, potrà far rifiatare qualcuno in vista appunto del match di Mercoledì, nel quale i biancoscudati dovranno rimontare il 3-1 dell’andata. Ma i direttori Pannone e Mennitto hanno dato a Mister Fabiano una rosa completa e forte in tutti i reparti oltreché abbondante: lo dimostra la rete di Gennaro Esposito che, alla prima occasione, è tornato a segnare e domenica sembra essere favorito nel ruolo di attaccante a dispetto di Fava. Mister Cagnale, invece, tenterà di impostare la gara sull’agonismo e sulla grinta dei suoi con una squadra giovane e che in velocità potrebbe dare fastidio al team biancoscudato. Silvano e Raspaolo al momento sono intoccabili davanti, così come dietro Esposito e Del Franco con la mano di Sollo cercheranno in tutti i modi di non subire gol e portare a casa un risultato positivo. Non sarà facile contro il miglior attacco del girone che, in Coppa Italia, proprio contro la Mariglianese fu capace di chiudere la contesa andata e ritorno con un secco 5-0. Ma ora sarà tempo per i bianchi di vendicare l’unica sola sconfitta in campionato e blindare ancora di più il primato con l’Afragolese distante ben 10 punti. Alla Mariglianese, invece, l’arduo compito di provare a dare il massimo per fermare il carrarmato Savoia e magari darsi uno slancio in vista dei prossimi impegni, che di sicuro saranno più importanti e significativi in quanto scontri diretti.