I cilentani si riscattano dopo la pesante sconfitta di domenica: doppio vantaggio nel primo tempo e gol della bandiera nella ripresa per i calabresi. I rossoblu sono lontani dalla zona playout

Dopo la batosta di domenica a Messina (5-0) per la Gelbison era necessario ricominciare con una vittoria e allontanare le paure. Oggi la squadra di De Felice ha vinto con merito contro il Roccella, portandosi a più nove dalla zona playout a arrivando a stare addirittura più vicino al quinto posto, cioè ai play off. Quinto posto occupato dall’Ercolanese, prossimo avversario in trasferta.

 

Oggi in campo le cose si sono messe subito bene. I gialloblu al quinto erano giù in vantaggio grazie al rigore realizzato da capitan Mustone, un vero specialista della massima punizione, con un destro che ha spedito la palla in alto a destra con il portiere tuffatosi in basso a sinistra.

Il primo tempo si è chiuso con i padroni di casa in vantaggio per due reti perché poco primo del duplice fischio, i ragazzi di De Felice hanno raddoppiato con Tandara.

Nella ripresa, oltre ai vari cambi ambo le parti, c’è da segnalare solo il gol della bandiera messa a segno da Cordova al 28’.

TABELLINO

GELBISON – ROCCELLA 2-1

GELBISON: D’Agostino, Zaccaria, Mustone (38’st Mejri), De Angelis, Cipolletta, Manzillo, De Luca Fabrizio, Uliano, Chiumarulo (19’st Genovese), Cammarota, Tandara (42’ Liguori). A disp: D’Amico, Santangelo, De Sio, Parisi, Pistola, De Luca Fabio. All: De Felice.

ROCCELLA: Scuffia, Cordova, Malerba, Commiso, Strumbo, Pagano (15’st Piattelli), Faiello, Plescia, Catalano, Voltassio, Gattabria (6’st Tassone). A disp: Iusufi, Minunzio, Riitano, Surace, Filippone.

ARBITRO: Gioviani di Termoli.

RETE: 5’pt Manzillo, 40’pt Tandara (G), 28’st Cordova (R).

NOTE: ammonisti De Luca Fabrizio (G); Cordova, Gattabria, Piattelli (R). Angoli 5-3. Recupero 0’pt; 3’st. Spettatori: 300.