I canarini cadono per 3-0 in casa contro la ritrovata Calpazio e riducono il vantaggio sull’Angri, corsaro a Capaccio per 2-1. L’Alfaterna si porta nei playoff in rimonta, colpacci esterni anche per Centro Storico e Vigor Castellabate

Tanti colpi di scena in questo 21° turno di Promozione che vede nel girone D la clamorosa battuta d’arresto della capolista Scafatese che al Comunale cade rovinosamente al cospetto della ritrovata Calpazio per 3-0. Colpo grosso per i collinari di Voza che con De Luca (doppietta) e Iorio sbancano Scafati e si avvicinano prepotentemente alla zona playoff. Si riduce a 5 punti lo svantaggio dell’Angri nei confronti della capolista: i grigiorossi con una prova tutto cuore espugnano Capaccio in rimonta, estromettendo la Poseidon di Fusco dalla zona playoff. Illusi dal gol di Siano, i pestani nel finale di gara subiscono la remuntada angrese a firma di due veterani quali Tortora e D’Antonio. Termina 1-1 la sfida degli ex tra Santa Maria Cilento e Campagna: accade tutto nel primo tempo, con gli ospiti in vantaggio con Spinelli e subito raggiunti dal locale Piccirillo. Il Salernum Baronissi aggancia i cilentani grazie al 3-1 con il quale gli irnini di Quaglia hanno liquidato la pratica Gregoriana: due volte il baby De Luca e Citro trafiggono gli alburnini di Caso, in gol con Gorga. L’Alfaterna gioca, si diverte e raccoglie: una sintesi migliore non poteva esserci per descrivere il 4-2 in rimonta rifilato dai nocerini di Sellitti al Buccino Volcei del neo tecnico Menza. In doppio vantaggio con Salerno e Santese, i galletti si fanno raggiungere nel finale di primo tempo da D’Auria e Angona per poi farsi superare nella ripresa dai centri di Cavezza e Cirillo. Una vittoria che proietta i molossini al quinto posto, in zona playoff. Seconda vittoria consecutiva per la Temeraria San Mango che si allontana dalla zona calda grazie al 3-1 rifilato alla diretta concorrente Real Sarno: Volpe, Li Puma e Bucciarelli mettono le ali ai picentini di Spirineo, a nulla è servito il dodicesimo gol stagionale di Imparato per i sarnesi di Pastore. Respira anche il Centro Storico Salerno che conferma il buon momento ed espugna Battipaglia con un pesante 3-0 ai danni del Real Palomonte condito dalla doppietta del ritrovato “Principe” Paciello e dal primo centro di Ferraro. Salvezza diretta che diventa più difficile per i biancorossi di Di Mieri anche in virtù del colpaccio esterno della Vigor Castellabate in casa di una Rocchese formato baby: la doppietta di Di Ruggiero alimenta le speranze dei cilentani di Foglia, in mezzo il momentaneo pari di De Sio per i rossoblù di Ferullo.