Coulibaly era stato squalificato fino al 18 aprile mentre il calciatore della Cavese per tre giornate, ora sono solo due

Buone notizie per l’Ebolitana. La Corte Sportiva D’Appello Nazionale ha accolto parzialmente il ricorso contro la squalifica fino al 18 aprile di Coulibaly (aveva lanciato il pallone verso l’arbitro colpendolo alla schiena nella gara del 18 febbraio contro il Gela), riducendo la squalifica a quattro giornate, quindi fino al 18 marzo.  Accolto anche il ricorso della Cavese contro la decisione di squalificare Salvatore D’Alterio per tre giornate. La squalifica è di soli due turni di cui uno già scontato.