I vesuviani recuperano in pieno extra time il doppio svantaggio

NAPOLI – Con una prestazione gagliarda i grigio-oro della famiglia La Peccerella bloccano sul pareggio l’ex vice capolista Virtus Ottaviano che la settimana scorsa aveva fermato a sua volta sul nulla di fatto la corazzata Afro Napoli United. Primi venti minuti di gioco senza grosse emozioni. Al 19’ primo spunto di cronaca da segnalare: al limite dell’area di rigore degli ospiti Scuotto serve Ferraro il cui tiro viene bloccato con facilità da Capaccio. Al 26’ rossoblù vicini al vantaggio: Ascione lancia La Pietra, diagonale del bomber ospite con sfera che esce di poco lontano dal palo. Al 28’ il signor Ferrara di Salerno decreta un calcio di rigore a favore della Virtus per un fallo di mano in area: il giovane estremo difensore locale De Simone è lucido riuscendo a respinge il tiro dagli undici metri di Bellofiore. Al 37’ punizione velenosa di capitan Ferraro, Capaccio smanaccia sopra la traversa. Al 41’ grigio-oro in vantaggio: Scuotto entra in area di rigore ed impegna severamente Capaccio che respinge debolmente. Ferro è in agguato e di destro insacca la rete dell’1-0.

Nella ripresa al primo giro di lancette ospiti pericolosi con L. D’Urso, De Simone respinge il pericolo. Al 54’ punizione di Varriale, ancora De Simone in giornata di grazia a dire di no al tiro pericoloso. L’estremo difensore locale si tuffa prontamente spedendo di pugno in corner. Al 59’ punizione di capitan Ferraro, Capaccio sventa la minaccia. Un minuto dopo il raddoppio da un’azione da manuale. Ferraro serve sull’out di sinistra Scuotto che dal fondo crossa sul secondo palo per l’accorrente S. Russo. Il centrocampista locale si avvita e di testa batte Capaccio: è il 2-0. Gli ospiti reagiscono prontamente. Al 62’ gran tiro di La Pietra, De Simone neutralizza. Sessanta secondi dopo è la volta di L. D’Urso che con un tiro a giro sfiora la traversa. I padroni di casa alleggeriscono la pressione con una gran punizione di Ferraro, Capaccio respinge in corner. All’80’ La Pietra batte con un pregevole pallonetto De Simone in uscita, Mollo respinge sulla linea salvando la propria porta. All’88’ cross di L. D’Urso sul secondo palo, gran elevazione di La Pietra e colpo di testa poderoso con sfera che batte all’incrocio dei pali un’incolpevole De Simone: la Virtus Ottaviano accorcia le distanze. La pressione è costante e nel primo minuto di recupero i ragazzi di Iervolino pareggiano i conti con Cozzolino che approfitta di una corta respinta di De Simone su tiro di L. D’Urso. Dopo tre minuti di recupero finisce in pareggio per 2-2 una gara combattuta a viso aperto e con i locali che hanno sfoderato una grande prestazione.

NEAPOLIS – VIRTUS OTTAVIANO 2-2

NEAPOLIS:

De Simone 2000, Tipaldi 99, Morra 99, Guerra 99, Cerqua, Mollo, Scuotto, S. Russo, Ferro 98 (25’ st Mercogliano 2000), Ferraro, Rosbino 2000 (34’ st Costagliola 2001). 

A disposizione: Franzese 2001, Scognamillo 2000, Coppola, Travino 98. 

Allenatore: De Carlo.

VIRTUS OTTAVIANO:

Capaccio 2000, Ambrosio (1’ st Pagano), Scudo 2000, Saggese, Bellofiore (24’ st Cozzolino), Varriale, La Pietra, Borrelli, Ascione 99 (1’ st F. Russo 99), L. D’Urso, Cardenio (10’ st R. D’Urso). 

A disposizione: Bifulco 2000, Ianniello, Accaldo 2001. 

Allenatore: Iervolino.

ARBITRO: Ferrara (Salerno).

ASSISTENTI: Rosa (Benevento) e Chimenti (Napoli).

RETI: 41’ Ferro e 15’ st S. Russo (N)43’ st La Pietra e 46’ st Cozzolino (V).

AMMONITI: Guerra, Mollo, Ferraro e Rosbino (N) Scudo e R. D’Urso (V).

SPETTATORI: 50 circa

ANGOLI: 2-6