Nelle ultime otto giornate ci saranno quattro incontri che riguardano le attuali prime cinque classificate. Di questi, tre sono gare dell’Ercolanese a partire da domenica a Troina. All’ultima giornata siciliani impegnati a Nocera Inferiore

Otto giornate, ventiquattro punti a disposizione. Sono i numeri che restano per il finale della Serie D. Dopo la pausa, domenica si ricomincerà. Nel girone I in cima non c’è stata nessuna fuga come invece potevano far pensare delle condizioni precedenti. Il Troina, capolista da novembre, a gennaio ha avuto anche dieci punti di vantaggio sulla seconda, staccata ora di una sola lunghezza. Anzi, staccate. Le inseguitrici più vicine sono infatti due: Vibonese e Nocerina sono appaiate a 54 punti. Un po’ più giù c’è l’Igea Virtus che ha dimostrato che forse non è una squadra da quarto posto. Quattro squadre in cinque punti a otto turni dalla fine. Si prospetta quindi in avvincente finale di campionato. Difficile immaginarlo, ma l’Ercolanese (quinta con 48 punti) in caso di vittorie decisive, potrebbe candidarsi anch’essa per il primo posto?

Domenica ci sarà proprio Troina – Ercolanese e nel turno successivo la Vibonese farà visita ai vesuviani. Gare importanti che non serviranno solo alla squadra di Squillante per capire se potrà ambire alla vittoria finale, ma anche per la griglia dei playoff e per il proseguo del campionato di tutt’e cinque le prime classificate.

In calendario rende tutto ancora più interessante per degli incroci d’alta classifica. Sono due gli altri scontri al vertice da oggi fino all’ultima giornata. Alle 30esima giornata è in programma Igea Virtus – Ercolanese mentre all’ultima Nocerina – Troina.