La società giallorossa è pronta a chiudere l'accordo in settimana con Fabio Caserta

BENEVENTO - Dopo aver concluso i rapporti con mister Filippo Inzaghi, il Benevento è pronto a riscrivere un nuovo capitolo della sua storia, sperando anche questa volta di centrare l’obiettivo Serie A. Obiettivo che può essere centrato con la persona che secondo noi può essere nominata “Mister Promozione”, Fabio Caserta. L’allenatore meridionale ha collezionato nella sua biografia due storiche promozioni dalla Serie C alla serie cadetta, prima con la Juve Stabia, poi con il Perugia. Sarà un’altra missione dura e più affascinante per il giovane tecnico.

IL POSSIBILE ANNUNCIO – Nonostante ci sia sempre il nome di D’Aversa nella lista di Vigorito, il presidente del Benevento chiuderà  l’accordo con Caserta nella giornata di martedì, quando ci sarà anche una conoscenza approfondita per quanto riguarderà la rosa da realizzare per la prossima stagione.

L'allenatore Ex Perugia, Fabio Caserta

L’allenatore ex Perugia, Fabio Caserta

IL PRIMO PROBABILE ACQUISTO – Con l’ex Juve Stabia alla guida, la società beneventana potrà soddisfare una prima richiesta, Salvatore Elia. L’esterno bergamasco è stato uno dei gioielli pregiati per Caserta nel corso delle due promozioni raggiunte. Utilizzato sia nella sua posizione naturale, come esterno offensivo ma anche come terzino in determinate occasioni, specialmente a Castellammare. Il calciatore classe ’99 è entrato nelle grazie di mister Caserta anche nella passata stagione con il Perugia collezionando 8 reti e 4 assist. Questa volta magari, il Benevento potrà accontentare la richiesta acquistando il cartellino di Elia e non puntando sul prestito.

CHI RESTA E CHI RIMANE? – Qui la questione diventa più complicata. Premettiamo che il Benevento opererà sul calciomercato solo una volta concluso l’accordo con il neo-tecnico. Con una prima analisi possiamo dire che la strega dovrà dire addio i prezzi pregiati del suo repertorio, parliamo di Insigne, Montipò, Lapadula, Ionita, Glik, Gaich. Tutti hanno mercato e il Benevento vorrà costruire una squadra con giocatori motivati per ritornare in Serie A, ma è anche vero che la serie cadetta non è un giusto incentivo per chi invece ha la possibilità di fare il salto di qualità. L’esempio è Montipò, conteso tra Torino e Napoli, Lapadula tra Salernitana e Empoli ma entrambi non saranno ceduti per meno di 4 milioni di euro. Questo è quanto possiamo dire a proposito delle possibili partenze. Hetemaj avrebbe la volontà di giocare per un altro anno anche se le sue intenzioni saranno quelle di tornare in terra madre per concludere la propria carriera.

Il portiere del Benevento Lorenzo Montipò

Tutto da decidere per il presidente Vigorito che dovrà fare i conti con nuovo capitolo del suo Benevento.