Vigilia di coppa in casa biancoverde. Il capitano presenta la sfida e carica l'ambiente

AVELLINO- L’Avellino si prepara ad affrontare il Nola nella sfida valevole per il turno preliminare di Coppa Italia Serie D rinviato già tre volte. E’ giunta la volta buona: domani alle 20.30 al Partenio-Lombardi ci sarà in palio l’approdo al primo turno già raggiunto dal Sorrento. Cresce l’attesa tra i tifosi biancoverdi desiderosi di tornare a gremire lo stadio che oggi ha incassato il via libera per le porte aperte.

“Sono convinto che ci daranno sempre il loro calore – ha sostenuto Santiago Morero in conferenza stampa – ero sicuro che ci avrebbero seguiti in massa a Ladispoli. Li conosco bene. Sta a noi portarli sempre di più dalla nostra parte con i risultati”.

Di fronte domani il Nola dell’irpino Stefano Liquidato. “Non sappiamo tanto di loro – ha ammesso il centrale argentino – abbiamo visto giusto qualcosa di come giocano. Abbiamo preparato la partita in base a ciò che sappiamo fare noi. Poi verrà l’Albalonga – ha aggiunto – ha lottato sempre per i primi posti negli ultimi anni, è una squadra tosta”.

Con Morero in difesa giocherà Dondoni. A sinistra largo a Scarf fresco di ufficializzazione insieme a Moreschini che però è ancora infortunato insieme a Carbonelli e Mithra, quest’ultimo alle prese con un guaio al malleolo rimediato domenica a Ladispoli. Si cambia in attacco con il duo Sforzini-Ciotola, parziale invece la modifica in mediana con Acampora accanto a Buono