Sulla composizione della rosa: “Prenderemo dei profili di spessore per la pizza di Afragola, calciatori con gli attributi”

Primo faccia a faccia tra i tifosi e la società Afragolese presieduta da Raffaele Niutta nella nuova sede di Via Roma. Durante la conferenza stampa, alla quale hanno preso parola tutto l’entourage Afragolese ed il nuovo ds Gaetano Romano si è parlato di programmazione per il futuro.

A prendere per primo parola è stato il Presidente Niutta, che ha iniziato parlando di cambiamento e voltare pagina, riferendosi a Niutta.

“Ci sono stati dei cambiamenti, per cercare di migliorare, mi dispiace per chi è andato via, senza nulla togliere a chi ha fatto parte di questa società. Mi riferisco, naturalmente al direttore Stiletti che ha fatto per i colori rossoblù e per questo dobbiamo ringraziarlo”.

Il nuovo ds Gaetano Romano, in seguito poi è stato ufficialmente presentato così da Niutta.

“Un ragazzo che fino a qualche tempo fa è stata la gioia di tante squadre, giocatore eccelso con tanti campionati di Serie C e D. Quindi grande conoscitore di calcio e di talenti.     Insieme alla società e al mister Masecchia, abbiamo deciso di avvalerci della sua collaborazione. Per lui sarà la prima esperienza, sono convinto che si saprà valere con la sua tenacia e la sua voglia di emergere in una piazza importante. Insomma un banco di prova di tutto rispetto”.

In questi giorni ho letto un po’ di polemiche, in riferimento al passato. Sono amante della tranquillità, di iniziare un nuovo progetto, molto oneroso e che solo Afragola può ambire ad un certo tipo di discorso. Vi chiedo la cortesia di pensare al presente, a me non va di  mettere il bavaglio alle persone perché devono dire quello che vuole la società, bisogna guardare al futuro che si chiama Afragolese, maglia rossoblù. Tutti uniti per un unico obiettivo, dobbiamo pensare all’Afragolese, a fare un’ottima squadra che possa dare grosse soddisfazioni. Stiamo lavorando già da 6,7 giorni per trovare dei profili giusto per l’Afragolese e quelli onorati di continuare a far parte di questa piazza. Mi aspetto da questi calciatori, la loro presenza per come sono stati tratti la scorsa stagione”.