Il club granata sembrerebbe aver trovato la chiave di volta per portare a Pomigliano gli esperti difensori Fiorillo e Autiero, mentre in attacco si avvicina il giovane Tarallo ex Turris

POMIGLIANO D'ARCO (NA) - Costretta a combattere contro il tempo visto l’imminente debutto in Coppa Italia del prossimo mercoledì, il direttore Enzo Vito sembrerebbe aver individuato tre nuove pedine da aggiungere al nuovo organico del Pomigliano Calcio

La società granata, infatti, sembrerebbe veramente ad un passo dal concludere tre trattative in entrata che potrebbero regalare al neo arrivato tecnico Mario Di Nola figure importanti da poter schierare in campo. 

Il primo giocatore in trattativa con la compagine di Pomigliano D’Arco è l’esperto difensore classe 1987 Salvatore Fiorillo. Con un passato in Serie D tra Portici – con il quale ha vinto campionato e Coppa Italia – e Afragolese, Fiorillo ha speso gli ultimi anni della sua carriera all’interno della linea difensiva dell’Albanova

Il secondo profilo ad un passo dall’arrivo al Pomigliano Calcio è quello di un altro difensore centrale di grande esperienza, trattasi dell’atleta classe 1988 Ciro Autiero. Cresciuto nel settore giovanile del Foggia, Autiero si è sempre contraddistinto nelle sue varie avventure tra Serie D ed Eccellenza, rispondendo alla grande anche ad una terribile rottura del crociato che qualche anno fa lo mise per molto tempo fuori gioco. 

L’ultimo profilo ad un passo dal vestire granata è quello di un giovane attaccante esterno appartenente alla Primavera della Turris. Si tratta dell’ala sinistra classe 2002 Angelo Tarallo, il quale ha fatto registrare nella scorsa stagione complessivamente 12 presenze tra ingressi dalla panchina e non con le maglie di Afragolese e Real Agro Aversa

Le trattative per tutti e tre gli atleti sono ad oggi ad uno stadio più che avanzato, aumentando così la possibilità di poterli vedere già tra i convocati per il prossimo mercoledì in caso di conclusione positiva dei dialoghi in corso.