Il tecnico di Durazzano, riconfermato dalla Frattese per poi separarsi, è stato convinto dalla bontà del progetto del Presidente Casapulla nel riportare il calcio flegreo in alto

POZZUOLI (NA) - Dal fulmineo addio alla Frattese all’approdo ad un’altra grande del calcio campano, la Puteolana 1902. Andrea Ciaramella, mister giovane ma molto preparato, inizialmente riconfermato a metà maggio dai nerostellati e poi separato consensualmente con la Frattese a fine giugno dopo due anni fantastici con la società del Presidente D’Errico, ora volta pagina e guarda al futuro targato Diavoli Rossi. La compagine del patron Emanuele Casapulla dopo un’annata ingloriosa vuole risalire la china e per questo ha affidato la panchina al tecnico di Durazzano: “La scelta di andare a Pozzuoli – ha spiegato Ciaramella alla nostra redazione – è stata dettata soprattutto dal forte volere della società, in special modo del direttore Cavaliere, e dalla piazza che voleva fortemente Ciaramella ad allenare. C’è grande serietà da parte della società e un progetto ambizioso per la Puteolana 1902. Sono stato messo a mio agio subito, sono stato accontentato anche sulla scelta dello staff che mi è fedele e che ormai mi segue in ogni avventura. Il progetto consiste nel disputare un campionato per raggiungere un posto nei playoff, la piazza di Pozzuoli è molto stimolante e anche per questo ho scelto la Puteolana. Il Presidente ha tanta voglia di dimostrare alla piazza che è una persona seria e che ha un progetto importante. Siamo molto motivati io e il mio staff e siamo anche consapevoli che a Pozzuoli si può fare un grande lavoro e innanzitutto riportare i tifosi al “Conte” perchè hanno grande fame di calcio. Speriamo di riportare la Puteolana in campionati più consoni al suo blasone e di raggiungere importanti traguardi”.