Il Mondragone spreca l'occasione di chiudere la pratica qualificazione perdendo 0-3 con l'Albanova. Non spreca invece la propria cartuccia la Scafatese, precisa nella sfida esterna di Vico Equense

NAPOLI - Arrivano i primi responsi definitivi e le prime ufficialità dalle sfide del secondo turno dei vari gironi della Coppa Italia Dilettanti

 

GIRONE A

Spreca la possibilità di chiudere la pratica qualificazione alla seconda giornata il Mondragone. La formazione granata, che nella prima uscita aveva superato con un roboante 2-3 la Frattese, cade nella sfida casalinga con l’Albanova per 0-3 (doppietta di Serrano e Roma). Il passaggio del turno si deciderà, quindi, negli ultimi 90′ tra Albanova e Frattese, dove anche i nerostellati potrebbero riuscire a strappare il pass per gli ottavi con un punteggio a sorpresa. 

 

GIRONE B

Non c’è assolutamente storia nel secondo raggruppamento della competizione. La Virtus Campania Ponticelli, dopo aver vinto il primo confronto 0-2 in casa dell’Acerrana, schianta 5-1 il Pomigliano. La formazione biancorossa è la la prima a guadagnarsi così l’accesso alla prossima fase della Coppa Italia. 

 

GIRONE C

Non riesce l’impresa al Pianura 1977 Nuova Napoli Nord contro la favorita Puteolana 1902. La formazione pianurese viene annichilita dal club della famiglia Di Costanzo per 5-0, portando proprio i granata a raggiungere il Pianura 1977 N.N.N. in classifica a quota tre punti. La volata finale si deciderà nell’ultimo confronto tra la stessa Puteolana e il Neapolis, dove la formazione di Pozzuoli parte nuovamente con tutti i favori dei pronostici. 

 

GIRONE D

Anche in questo caso il Casoria Internapoli non si presenta alla sfida, regalando i tre punti a tavolino all’Ercolanese. Esito definitivo rimandato al terzo e ultimo turno del girone, quando Ercolanese e Napoli United si troveranno di fronte per uno spareggio secco. 

 

GIRONE E

Perde ogni possibilità di competere per la competizione il Barano Calcio. La formazione bianconera viene sconfitta per la seconda volta in pochi giorni, questa volta per 1-2 dalla Real Forio. La formazione ischitana, invece, si giocherà il passaggio del turno in un derby casalingo con l’Ischia Calcio

 

GIRONE F

Terminano le speranze di proseguire in Coppa Italia per la Virtus Ottaviano, sconfitta brutalmente 0-4 dal Saviano 1960. Ildebrante, La Marca, Schibano e Orefice lanciano un chiaro messaggio alla Palmese, si attendono fuochi d’artificio nell’ultimo confronto del raggruppamento. 

 

GIRONE G

C’è poca storia anche nel girone G, dove viene decretata la seconda formazione ad accedere in anticipo agli ottavi di finale. Di Mauro e Di Costanzo regalano la seconda vittoria consecutiva alla Maddalonese, che aggiunta allo scorso successo per 1-3 in casa della Forza e Coraggio BN vale il passaggio agli ottavi per la compagine casertana. 

 

GIRONE H

La doppietta di Cataruozzolo estromette definitivamente dai giochi la Vis Ariano Accadia, fermata nella prima uscita sul pareggio dal Lions Montemiletto. Grazie a questo successo per 0-2, invece, la Polisportiva Grotta arriva all’ultimo appuntamento con due risultati utili su tre, permettendosi il lusso di poter pareggiare la sfida e accedere lo stesso alla prossima fase. 

 

GIRONE I

Riesce solamente a raggiungere un pareggio nell’ultimo incontro a disposizione della competizione il Faiano, bloccato dalla Polisportiva Lioni sul punteggio finale di 1-1. Gli ospiti avranno ora la possibilità di giocarsi tra le mura amiche la qualificazione, tentando il sorpasso in extremis ad un Buccino Volcei ad oggi a pieni punti (3).

 

GIRONE L

È una Scafatese dominante quella vista nel girone L di Coppa Italia. I canarini, dopo aver vinto di misura la prima sfida in casa del Sant’Antonio Abate, superano nettamente 3-0 il Vico Equense. Grazie a questa vittoria anche il girone L ha la sua qualificata. 

 

GIRONE M

Si chiude – con tutta probabilità solo momentaneamente – a 4 punti l’avventura del Salernum Baronissi in Coppa Italia. Gli orange sudano contro la Città di Avellino SSD, ma vincono per 2-0 grazie alle reti di Cherillo e Njie. Il destino del raggruppamento si deciderà tutto nell’ultima sfida tra Virtus Avellino e Città di Avellino, dove qualsiasi risultato potrebbe far sorridere il Salernum. Gli orange passerebbero il turno sia in caso di vittoria del Città di Avellino che in caso di pareggio, potendo sperare in un possibile ripescaggio nell’eventualità di un successo da parte della Virtus Avellino. 

 

GIRONE N

È una disfatta totale quella dell’Alfaterna, distrutta letteralmente 0-7 nella sfida casalinga con il San Marzano Calcio. La società di San Marzano sul Sarno rinvia dunque la pratica qualificazione all’ultimo turno, dove l’attenderà il Castel San Giorgio. 

 

GIRONE O

È ancora tutto aperto nel girone O al termine del secondo turno. Il Costa D’Amalfi del presidente Sal De Riso ha raggiunto, con un match ricco di gol (4-2), quota tre punti e il primo posto della graduatoria occupato attualmente dall’Angri. La formazione dell’Agro Nocerino Sarnese dovrà scendere in campo contro il Sant’Agnello per difendere il proprio primato, ma non è da escludere un colpo gobbo della compagine napoletana che potrebbe portare tutte e tre le società a pari punti. 

 

GIRONE P

Concede poco agli avversari l’Agropoli. La formazione cilentana supera nel derby di casa la Virtus Cilento 4-1 e raggiunge quota sei punti, staccando a zero anche il Calpazio