Abbiamo analizzato le gare della prima giornata di Eccellenza premiando i migliori 11 e il miglior allenatore di giornata scegliendo tra le compagini del girone B

NAPOLI - Al termine della prima giornata di Eccellenza Campania girone B, Campania Football ha analizzato le gare stilando la top 11 di giornata più il miglior allenatore, comprensiva dei tre under come prevede il regolamento di Eccellenza. 

MODULO 4-1-4-1

PORTIERE

Giuliano Munao – VICO EQUENSE
Due grandi parate nel finale su Cioffi salvano uno spento Vico Equense, che ringrazia Munao e strappa il pari al Grotta. Decisivo il numero 1 biancoazzurro, che dimostra così di essere uno dei portieri più affidabili della categoria.

DIFENSORI

Danilo Gargaro (2001) – POL. SANTA MARIA
Le sue progressioni a destra risultano fondamentali, sovrapposizioni continue che tagliano la difesa della Virtus Avellino che soffre solo da quelle parti. Proprio sulla corsia infatti Pirozzi costruisce la netta vittoria della sua Polisportiva sfruttando la tenacia e velocità di questo ragazzino che difetta in fase difensiva, ma poi compensa eccome con la sua ottima fase offensiva.

Andrea Loreto – US ANGRI 1927
Entra a 20 minuti dalla fine regalando alla sua Angri il ritorno ai tre punti in Eccellenza proprio allo scadere. Un colpo di testa pieno di rabbia ed emozioni quello che manda a bersaglio Andrea, fratello di Michele, che manda in estasi il “Novi” che da tanto, forse troppo tempo non assisteva ad una gara di Eccellenza. E la firma chi poteva metterla se non lui, storico capitano grigiorosso.

Davide Iovinella – SCAFATESE 1922
Guida la difesa con grande sicurezza e fisicità, per lui si tratta di un ritorno in Eccellenza col botto dopo il campionato vinto col Marcianise in Promozione. Non sbaglia praticamente alcunché, regge con eccessiva facilità il duello con gli avanti del Buccino e chiude la giornata con l’assist per la rete del 2-0 di Liccardi.

Domenico Capuano (2002) – CASTEL SAN GIORGIO
Sul gol di Giannattasio, ha qualche responsabilità ma lo giustifichiamo ecco perché l’esterno Battipagliese era in evidente fuorigioco tanto da cogliere impreparati un po’ tutti. Di contro, si il giovane difensore rossoblu si cimenta in una grande prova, specie in fase offensiva con continue sovrapposizioni a sfruttare corsa e fisicità. E da una di queste scaturisce la rete del pari che porta la firma di Natiello.

CENTROCAMPISTI

Rosario De Sio – POL. SANTA MARIA
Tanto lavoro svolto in mediana, tanta qualità fornita specie nella ripresa quando prende per mano la squadra portandola alla vittoria. Entra nell’azione che porta al gol D’Angolo e segna lo 0-3 finale con un sinistro deviato: leader indiscusso, per l’ennesimo anno sarà uno dei perni della Polisportiva.

Liberato D’Angolo (2000) – POL. SANTA MARIA
Meriterebbe di stare in D per il talento, ma il ragazzo ha deciso di ripartire da una categoria inferiore fidandosi del progetto Polisportiva. Una scelta che ad oggi sembra avergli dato ragione visto che Pirozzi lo incensa di tante responsabilità vedendolo alla stessa maniera di un over. Lui è concentrato, sempre in partita e nella ripresa diventa inarrestabile. Lui e De Sio spaccano la gara, suo il gol che porta al 2-0 così come l’assist che consente al centrocampista di chiudere la gara.

ATTACCANTI

Francesco Cataruozzolo – ECLANESE 1932
Quando non lo si vede, c’è comunque da stare attenti. Perché è un rapace capace di azzannarti nel momento che meno te lo aspetti con la sua forza fisica e la sua rabbia che scarica su ogni pallone conquistato. Con l’Alfarerna, il numero 9 parte subito con una Tripletta segnando un gol d’attaccante vero e realizzando due rigori con freddezza olimpionica. Tre gol ed un mezzo assist visto che sul 2-2 sfiora il pallone sul cross dalla destra mettendo praticamente fuoricausa tutta la retroguardia ospite. HULK è tornato in Città, l’Eclanese si gode il suo bomber!

Vincenzo Liccardi – SCAFATESE 1922
La gara per lui non inizia nel migliore dei modi visto che si divora un gol già fatto. Poi però si prende la scenda con una doppietta, un gol di piedi e l’altro di testa, servendo poi anche l’assist a Siciliano con un lancio lunghissimo. Per il resto solito grande lavoro di sacrificio con tanti palloni recuperati ed un pressing asfissiante che non fa mai star tranquilli i difensori del Buccino.

Simone Pio Di Giacomo – ALFATERNA CALCIO
Segna un gran gol di testa, poi raddoppia con un’altra grande giocata da attaccante superando il portiere sempre di testa prima di segnare a porta vuota. Sfrutta le uniche due occasioni che ha a disposizione, peccato che non bastino all’Alfaterna per portare a casa almeno un punto. Ma Di Giacomo c’è ed anzi lo segnaliamo come una delle possibili rivelazioni di questo girone.

Gianmarco Mascolo – US PALMESE 1914
Mascolo is on fire. Dopo la grande prova di Coppa, per il cobra arriva anche la prima doppietta in campionato. Due gol che riprendono l’Accadia Ariano e regalano un punto insperato ai rossoneri, che nella ripresa si sono affidati solo e soltanto alle giocate del suo fortissimo numero 10: come dargli torto!

ALLENATORE

Egidio Pirozzi – POL. SANTA MARIA
La Polisportiva è una goduria per gli occhi, gioca a calcio e strapazza di gol una squadra forte come la Virtus Avellino. Sulla carta, era un esordio difficile ma il piano di gara messo in campo da Pirozzi è stato pressoché perfetto con Margiotta, De Sio e D’Angolo che hanno fatto a pezzi la Virtus con giocate nello stretto ed un’intesa già importante. E pensare che mancava la stella Capozzoli, ma la bravura di Pirozzi sta nel far sentire tutti allo stesso livello.

Qui la grafica completa di Campania Football :