Gli abatesi proveranno ad accedere nel massimo campionato regionale tramite le carte federali, sarebbe il secondo salto in due anni

SANT'ANTONIO ABATE (NA) | Sant’Antonio Abate fa le prove per l’Eccellenza. La compagine del Presidente Leonardo Di Riso, dopo aver sfiorato l’accesso al massimo campionato regionale nella stagione 2018/19, dovendosi inchinare prima al Real Poggiomarino e poi al Vico Equense ai playoff, ha infatti presentato la domanda di ripescaggio alla categoria superiore in vista della stagione 2019/20. Salgono dunque a 6 le società di Promozione che ambiscono al salto in Eccellenza mediante le carte federali, con gli abatesi in lizza insieme a Barano, Virtus Ottaviano, Ischia, Alfaterna e Vis Ariano Accadia. Rinunciano il Buccino Volcei e il Giffoni Sei Casali mentre a questo elenco potrebbe aggiungersi la Virtus Cilento, neonata società nata dal titolo della Sanmaurese. In caso di esito positivo sarebbe il secondo ripescaggio consecutivo per il Sant’Antonio Abate dopo quello dello scorso anno che proiettò i giallorossi dalla Prima Categoria alla Promozione.