Vantaggio dei casertani, rimonta dei locali che non la chiuso e pari finale di Barletta

REDAZIONE - È stata una gara viva più che mai come il pronostico e la classifica potevano far presagire. Il risultato finale è stato forse il più giusto perché nessuno delle due ha mai mollato e gli ospiti, dopo il vantaggio, hanno riacciuffato la gara grazie a una pregiatissima punizione di Barletta a dieci minuti dalla fine.

IL MATCH Fin dalle primissime battute della gara le squadre si sono affrontate a viso aperto. I primi dieci minuti gioco in mano ai padroni di casa che con Raiola e Labriola si mettono in evidenza con giocate personali. Con la loro uscita dal campo infatti l’Acerrana non è più la stessa.

La prima occasione per la Maddolenese è all’11’ con Di Costanzo che calcia ma la palla termina tra le braccia di Merola.

Il vantaggio arriva al 18’: cross di Di Mauro che sembra innocuo, la difesa di casa non è attentissima e Di Costanzo si trova solo davanti al portiere e segna la rete dell0 0-1.

È la mezz’ora quando lo svarione succede dall’altra parte del campo con l’errore della Maddalonese con Viscovo, l’esperto Infimo sa cosa fare, appoggia a Raiola e rimette il risultato in parità sfruttando il rimpallo del palo. Passano 5’ minuti Pinque è autore di una grande conclusione ma Merola dice no. Al 39’ l’Acerrana concludere la rimonta con Russo che serve Labriola sul filo del fuorigioco e supera Cerreto. Il portiere ospite è però attendo al 441’ che sventa il terzo gol riparando in angolo.

LA RIPRESA L’Acerrana la vuole chiudere subito e in un minuto colpisce due legni con Raiola, prima il palo e poi la traversa con la palla che rimbalza anche sulla linea di porta. La Maddalonese resta a galla anche grazie a Cerreto che salva su Labriola al 56’ respingendo il forte tiro con i pugni. Entrambe cominciano a fare i cambi e il caldo comincia a farsi sentire, Barletta pareggia in maniera stupenda dalla mezzaluna su punizione e nient’altro negli ultimi dieci minuti.

Per la Maddalonese arriva anche una bella notizia con la clamorosa sconfitta dell’Albanova con la Napoli Nord. I casertani ora sono a 10 punti a meno due dall’Albanova dando ancora speranze per il terzo posto e consolidando la situazione come migliore quarta, a due giornate dalla fine.

TABELLINO

ACERRANA – MADDALONESE 2-2

ACERRANA: Merola, Credentino- 01, Esposito A. 02, Gatta, Caccia, Miraglia, Russo G. 01, Ammaturo (86’Russo C), Raiola (73’ Pezzella), Labriola, Infimo (62’ Guidone).

A DISPOSIZIONE: D’Inverno, Rivetti, Pragliola 01, De Luca 02, De Maria 02.

ALLENATORE: LA MANNA

MADDALONESE: Cerreto, Lanni 02, Viscovo 02, Facco, De Fenza, Posillipo (52’ Di Pietro), Barletta, Pinque, Di Costanzo (67’ Caruso), Verdicchio, Di Mauro.

A DISPOSIZIONE: Formisano, Ferraro, Desiato, Natale 02, Romagnoli 01, Zacchia 01, Cioffi.

ALLENATORE: PORTONE

RETI: 18’ Di Costanzo (M), 31’ Raiola (A), 39’ Labriola (A)

ARBITRO: Bazza di Bolzano.

ASSISTENTI: Meo di Nola – Trotta di Nocera Inferiore

NOTE: ammoniti Verdicchio, Russo G., Posillipo, Caccia, La Manna (allenatore Acerrana).