Inibito per un mese, l’ex presidente del C.R. Campania aveva presentato ricorso contro la decisione ma è stato respinto

Lo scorso febbraio Enzo Pastore, ex presidente del Comitato Regionale FIGC, era stato inibito per un mese per essere intervenuto a una manifestazione sportiva dalla Società ASD Antonio Esposito, iniziativa nata per festeggiare la vittoria della Coppa Fair Play 2016/2017, Serie D calcio a 5. La decisione della Sezione disciplinare del TFN (Tribunale Federale Nazionale) fu presa perché Pastore partecipò alla manifestazione nonostante avesse a suo carico una precedente inibizione (qui il documento che ricostruisce la vicenda). 

È di ieri invece la decisione presa dalla Sezioni unite della Corte federale d’Appello di rigettare il ricorso avverso l’inibizione di un mese. 

Per la vicenda dei calciatori scesi in campo senza essere tesserati, Pastore il 1 febbraio è stato squalificato per cinque anni