La squadra di mister Ambrosino si aggiudica una gara nervosa, chiusa con un'espulsione per parte, e allungano in classifica

FRATTAMAGGIORE (NA) - La Frattese si aggiudica il big match del quarto turno nel gruppo A e vola a quota 12 in classifica, i nerostellati al termine di una gara nervosa hanno la meglio sull’Albanova grazie alle reti di Longo e De Marco, quarta vittoria consecutiva per gli uomini di Ambrosino che restano a punteggio pieno e ormai ad un passo dalla qualificazione al prossimo turno. Seconda sconfitta in campionato per l’Albanova, che scivola al terzo posto in classifica, troppo poco pericolosa e poco propositiva in avanti.

LA GARA

La Frattese non applica turnover e mister Ambrosino si affida agli stessi che hanno battuto il Mondragone tre giorni fa con l’unica eccezione di Raimondi al posto dello squalificato Terracciano al centro della difesa, non convocato l’ultimo acquisto Ciano. Tra i pali Landi, esterni Esposito e Liguoro, Raimondi e Della Monica coppia centrale, centrocampo composto da Fontanarosa vertice basso, De Marco e Cavaliere mezze ali, tridente “solito” con Moccia e La Pietra a sostegno di Longo.
L’Albanova di mister De Michele si schiera a specchio utilizzando lo stesso modulo, Maiellaro a difesa della porta, Iacone, Oliva, D’Abronzo e Viglietti formano la linea difensiva,  in mediana Sannino, Barone Lumaga e Calone, tridente di puro estro e fantasia formato da Lepre, Gioielli e Cafaro.  
La partita è sin da subito molto frizzante con ritmi molto alti, al 3′ vibranti proteste in area Frattese, Cafaro si incunea tra le maglie nerostellate finendo a terra, per il direttore di gara è tutto regolare scatenando la contestazione biancazzurra, passano due minuti e Longo trova la rete di testa ma viene annullata per la sua posizione ritenuta irregolare dall’assistente.
L’attaccante ex Formia è ancora protagonista poco dopo, all’8′ su un rinvio apparentemente innocuo di Oliva si inserisce tra il difensore e il pallone subendo un calcio, l’arbitro decreta la massima punizione, dal dischetto va lo stesso Longo che non sbaglia spiazzando Maiellaro, quinta rete in campionato per il 25 della Frattese.
Gli ospiti accusano il colpo e non trovano nell’immediato la reazione, ci prova Cafaro al 23′ con un tiro a giro da dentro l’area ma Landi è attento e devia in angolo. La partita si innervosisce e di conseguenza si verificano tante interruzioni e poco calcio giocato con gli animi evidentemente surriscaldati, ospiti che al 32′ restano in dieci per il doppio giallo a Barone Lumaga, e nei venti minuti finali non accade nulla. All’ultimo secondo dei cinque minuti di recupero ci prova La Pietra ma la sua conclusione termina di poco a lato chiudendo così la prima frazione.
Partita iniziata sotto i migliori auspici e troppo presto diventata nervosa, al momento decide una rete di Longo dal dischetto, meglio la Frattese che ha legittimato il vantaggio nella seconda parte di frazione, troppo poca Albanova, pericolosa solo in un’occasione con Cafaro.
Nella ripresa i ritmi sono più blandi ma la Frattese al primo affondo passa ancora, De Marco raccoglie una corta respinta della difesa ospite, slalom a saltare due avversari e pallone scagliato con forza verso il palo lontano lasciando immobile Maiellaro che non può arrivarci. I padroni di casa continuano a spingere e poco dopo Moccia sfiora il tris mandando fuori da sotto misura una buona occasione. Al 72′ il direttore di gara ristabilisce la parità numerica, Esposito si invola verso la porta e calcia, Maiellaro si oppone ma il pallone resta lì, l’esterno nerostellato tenta la conclusione ma colpisce il portiere avversario e viene ammonito e poco dopo, probabilmente per aver detto qualcosa all’arbitro, prende il secondo giallo e viene espulso. La gara nel finale, complici i tanti cambi perde di intensità con le squadre lunghe e stanche, in contropiede ci provano ancora i padroni di casa, Cardone crossa al centro per Palumbo, la sua girata da pochi passi termina altissima, nei minuti di recupero non accade più nulla e l’arbitro decreta la fine delle ostilità.
Tre punti pesantissimi per la Frattese che si aggiudica il big match mettendo una seria ipoteca sul passaggio del turno, Albanova che incassa la seconda sconfitta in quattro gare che fa scivolare i biancazzurri in terza posizione alle spalle dell’Acerrana.

TABELLINO

FRATTESE (4-3-3): Landi; Esposito, Della Monica, Raimondi, Liguoro; Cavaliere, Fontanarosa, De Marco (69′ Cardone); Moccia (74′ Bencivenga), Longo (60′ Palumbo), La Pietra (77′ Bacio Terracino)
A disposizione: Santangelo, Campanile, Spavone, Diallo, Bottiglieri
Allenatore: Salvatore Ambrosino

ALBANOVA (4-3-3): Maiellaro; Iacone, Oliva, D’Abronzo, Viglietti (46′ Aliperta); Barone Lumaga, Sannino (60′ Majella), Calone (78′ Napoletano); Lepre, Gioielli, Cafaro (73′ Di Costanzo)
A disposizione: Ambrosio, D’Errico, Grifone, Sgambati, Fammiano
Allenatore: Ivan De Michele
ARBITRO: Riccardo Calvara (Trento)
ASSISTENTI: Peluso (Nola) – Scala (Castellammare di Stabia)
RETI: 10′ rig. Longo (F), 53′ De Marco (F)
NOTE: Ammoniti Barone Lumaga (A), Gioielli (A), Calone (A), Fontanarosa (F), Oliva (A), Ambrosino (F), Esposito (F), Landi (F). Espulso al 32′ Barone Lumaga (A) per doppia ammonizione, al 72′ Esposito (F) per doppia ammonizione. Angoli 2-4. Recupero 5′ pt – 5′ st. Giornata primaverile, cielo prevalentemente sereno con nuvole sparse.