Svelato il nuovo allenatore, la società oplontina si fionda sul mercato per rinforzare l'organico. La dirigenza lavora sui profili di Maiellaro della Puteolana e Granata del Pomigliano, atleti di grande esperienza e qualità

TORRE ANNUNZIATA (NA) - Sarà una sessione di calciomercato molto intensa quella che vedrà protagonista il Savoia dei presidenti Emanuele Filiberto e Nazario Matachione. La società oplontina, nell’ultima settimana, ha fatto diversi passi avanti sul proprio percorso prestabilito nel tentativo di riportare in auge il Savoia, presentando il nuovo logo societario e annunciando Antonio De Stefano come nuovo allenatore del club. 

Il nuovo logo del Savoia, presentato ufficialmente su Facebook dalla stessa società oplontina lo scorso 23 novembre

 

Il prossimo passo del progetto oplontino arriverà, ora, dal calciomercato, dove si cercheranno nuovi rinforzi per l’organico attualmente a disposizione – seguendo anche le indicazioni della nuova guida tecnica scelta. Una possibilità resa concreta dall’apertura, nella giornata di domani, della lista degli svincoli e dei trasferimenti per le società dilettantistiche.

Pronto a bruciare la concorrenza sul tempo, il Savoia sembrerebbe aver già aver fatto le prime mosse per accaparrarsi due possibili rinforzi destinati al reparto difensivo. Entrambi arrivano da realtà a tinte granata, chi dalla Serie D e chi, invece, dal girone A dell’Eccellenza campana. 

Il primo nome è quello del portiere classe 1994 della Puteolana Luigi Maiellaro. L’ex estremo difensore di Casertana, Savoia, Sibilla, Gladiator, Casoria e Albanova sembrerebbe sempre più vicino a lasciare la formazione granata e la Serie D (conquistata da protagonista con la Puteolana la scorsa stagione) per abbracciare una nuova sfida. Attualmente, la trattativa tra le due parti non sembrerebbe essere ancora prossima alla fumata bianca. Ci sono stati dialoghi tra le parti, che hanno sicuramente confermato l’interesse la possibilità dell’affare, ma ad oggi nulla sembrerebbe deciso definitivamente. 

Il secondo profilo su cui si sarebbe fiondata la società oplontina, poi, è quello del difensore napoletano classe 1997 Antonio Granata, di proprietà del Pomigliano. Anche in questo caso una conclusione definitiva della trattativa, con esito positivo, non si può ancora annunciare. La dirigenza del club di Torre Annunziata si è mossa con convinzione alla ricerca di questo profilo di esperienza, mostrando sin da subito le proprie carte. Entro le prossime settimane si attende l’epilogo della vicenda, con la decisione ufficiale del giocatore di sposare o meno il progetto Savoia.