Si gioca anche la Coppa di Eccellenza con Agropoli-Costa di Amalfi. Il Vitulazio prova l'impresa a Villa Literno, il Poggiomarino vuole ribaltare

NAPOLI - Un grande mercoledì di coppa. Fitto programma con l’andata degli ottavi tra Agropoli e Costa di Amalfi, con il team di Esposito che proverà a continuare il momento d’oro e il club di De Riso che prova il grande colpo. In Promozione, invece, ritorno dei sedicesimi con molte sfide in bilico. Esordio per Chietti sulla panchina del Rione Terra contro il Procida, gli isolani sono avvantaggiati ma i flegrei puntano sul fattore sorpresa. Anche il Ponte ha una montagna davanti al sè, con la capolista Marcianise che va nel beneventano fiduciosa, mentre il Lioni si sente al sicuro con la Bisaccese in virtù dei tre gol di vantaggio. Si sentono forti dei successi esterni Angri e S. Antonio rispettivamente contro Alfaterna e Ponticelli, anche se bisogna tenere alta la guardia per non incappare in brutte sorprese. Cerca l’impresa il Mons Militum contro un Baiano favorito che parte dal 3-1, mentre la Giffonese difende il pari con il Poseidon. Deve fare attenzione il Gesualdo contro il Serino, così come il Villa Literno con il Vitulazio, con gli uomini di Sanchez che dovranno mettere l’attenzione necessaria richiesta dal loro tecnico per non incappare in brutte sorprese. Big match al Liguori tra Torrese e Vico Equense, all’andata fu spettacolo con la rimonta dei ragazzi di Vivace, ma i sorrentini arrivano agguerriti per ribaltare il 2-2. Il Poggiomarino vuole cancellare il ko interno in campionato con la Puteolana 1909, con gli uomini di Teta che devono ribaltare la sconfitta esterna. All’andata ci furono 11 gol, chissà cosa accadrà al ritorno, con il Calpazio che difende il 7-4 con l’Acquavella, mentre alla Viribus basta un gol senza subire reti per qualificarsi ai danni del Casagiove. Si sente in una botte di ferro mister Pezzella e il suo Edilmer grazie al 4-0 dell’andata con il Teano. Infine, sedicesimi per Giffoni Sei Casali e Rocchese e Fc Avellino e Mariglianese.