Reduce da una mesta retrocessione dalla Serie D, la compagine granata non ha inoltrato richiesta di ripescaggio e ora rischia di non iscriversi

SARNO (SA) - Sarnese titolo nelle mani del Sindaco. Il silenzio assordante delle ultime settimane sul futuro della società granata unito alla mancata richiesta di ripescaggio in Serie D aveva già fatto balenare presagi nefasti a tifosi e addetti ai lavori, una nube nera che si addensa sempre più e che rischia di veder scomparire la storica società della città di Sarno. Dopo innumerevoli appelli e le aperture del Presidente Emilio Diodati e del dirigente Francesco Origo ad imprese locali e nuove cordate per sostenere il calcio sarnese, questa mattina è arrivata una notizia triste per i tifosi granata: il titolo di Eccellenza della Pol. Sarnese 1926 è stato consegnato nelle mani del Sindaco della città, dott. Giuseppe Canfora. Una scelta obbligata per Diodati e Origo che già lo scorso anno, durante il torneo di Serie D che ha visto poi la Sarnese retrocedere ai playout contro il Nola, avevano preannunciato la volontà di allargare la società a nuove forze economiche o addirittura fare un passo indietro e cedere la squadra.