Una doppietta di capitan Famiano, e del giovane interessantissimo Federico umiliano i rossoblù, alla prima uscita stagionale. Tutto da rifare in vista della prima di campionato

MARCIANISE (CE) - Clamoroso colpo di scena al Progreditur di Marcianise, dove i padroni di casa hanno sconfitto la favorita del campionato Afragolese. Un risultato a dir poco sconvolgente, e che nessuno si aspettava, con i rossoblù addirittura incapaci di andare a segno. Tante indicazioni negative, praticamente nessuna la notizia positiva per un’Afragolese rimaneggiata per via delle assenze importanti di Leto, Befi e Signorelli. Non bastano questi alibi per giustificare un’uscita così negativa dei ragazzi di mister Masecchia.

I rossoblù schierano il giovane 2002 Caputo tra i pali, mentre sulla sinistra Romano vince il ballottaggio con Vilardi, nel reparto offensivo ci sono Mosca e Longo al posto di Murolo e Fava. Anche il Marcianise vantava assenze importanti, come la coppia difensiva titolare Giunta-Imbriaco, e il giovane under Delli Paoli. Nonostante tutto, il giovane Palmiero registra un interessantissimo 0 alla voce gol subiti. Con questa vittoria provano ad arrampicarsi alla speranza del secondo posto i casertani.

Pronti, via, ci prova Marzullo dalla distanza, ma Palmiero blocca senza problemi. All’ 11′ i padroni di casa passano in vantaggio. Fallo in area su un attaccante del Marcianise, dagli 11 metri va il capitano Pietro Famiano che spiazza Caputo. Al 16′ ancora il Marcianise pericoloso, Pasquariello calcia ma c’è la grande risposta di Caputo. 25 sul cronometro, Marzullo batte una punizione perfetta costringendo Palmiero al miracolo. I ritmi calano nel finale, quando sembra destinato a terminare 1-0 il primo tempo, il Marcianise raddoppia magicamente. Famiano ruba palla, va al coast to coast e si porta davanti Caputo siglando la doppietta che significa 2-0 Marcianise.

La ripresa mostra un’Afragolese più propositiva, con Manzo che prova l’eurogol, ma la palla termina fuori. Ai 2/3 di gara, Masecchia usa l’artiglieria pesante. Dentro Fava, Murolo e Conte. Il risultato non cambia, nonostante Fava ci provi di testa, tiro troppo debole e facilmente bloccato dall’estremo difensore del Marcianise. Murolo al 66′ realizza il 2-1, ma per l’assistente l’esterno ex Giugliano è in off-side. Al 78′ il miracolo è di Palmiero che si supera su Fava e nega il gol che poteva riaprire la gara. I minuti passano, l’Afragolese si sbilancia e lascia spazi ai contropiedi, e così arriva il 3-0. Federico prende palla, salta un paio di avversari e calcia trovando un destro meraviglioso che significa “game, set and match”. Tutto da rifare per l’Afragolese, che deve riprendersi subito, domenica inizia il campionato, e i rossoblù devono raggiungere immediatamente la miglior condizione se vogliono aggiudicarsi il campionato.