Il Gladiator "tifa" Frattese per guadagnarsi i play off, il Forio deve vincere per salvarsi. Barano e Puteolana 1902 lottano per il play out in casa

NAPOLI - Chiusura con il botto. Termina la regular season con tanti verdetti ancora da scrivere e un finale che promette di essere palpitante. Tutti gli occhi saranno al Moccia dove ci sarà la super partita Afragolese-Frattese. I nerostellati hanno un solo risultato: la vittoria, altrimenti rischiano di subire il sorpasso del Giugliano o essere condannati allo spareggio. Masecchia deve vincere per mantenere il distacco di +10 sul Gladiator altrimenti sarà semifinale, insomma tutto in 90 minuti di fuoco. Il Giugliano sarà prettamente spettatore, l’impegno con l’Aversa non nasconde insidie per i tigrotti, pronti a festeggiare per un eventuale passo falso di Ciaramella e compagni. Stesso discorso anche per il Gladiator, il team casertano attende l’Ottaviano, deve vincere e sperare nella Frattese. Domenica calda anche per la salvezza. Il Forio vuole festeggiare la permanenza nella categoria davanti al proprio pubblico, Citarelli deve battere una Flegrea salva per centrare l’obiettivo. Asse caldo tra Barano e Pozzuoli. Si decide il play out, le due squadre sono appaiate ma gli isolani hanno il vantaggio degli scontri diretti. Il Barano gioca in trasferta con l’Albanova, Di Meglio punta sulle motivazioni ma Sarnataro non ha mai fatto sconti a nessuno e sicuramente vorrà chiudere bene davanti alla propria gente. La Puteolana 1902 incontra il Casoria, i viola sono squadra sempre ostica ma Guadagnuolo e compagni vogliono regalare quantomeno il play out al Conte alla propria gente. Si gioca per l’orgoglio e per onorare l’impegno Afro Napoli-San Giorgio e Volla-Mondragone con le compagini che daranno il commiato al campionato in due sfide senza ambizioni di classifica.