La formazione nerostellata sciupa due volte il vantaggio e nel finale rischia di perderla. Tafferugli prima della gara tra le due tifoserie prontamente sedati dalle forze dell'ordine

CARDITO (NA) - Spettacolo al Papa.  Chi ha assistito a Casoria-Frattese non si sarà sicuramente annoiato in una partita bellissima che ha regalato emozioni sino all’ultimo secondo. L’unica macchia gli incidenti fuori lo stadio nel pre partita, con le due tifoserie a contatto, con i tafferugli prontamente sedati dalle forze dell’ordine e con un nervosismo che si è protratto per tutto il primo tempo, salvo poi le forze dell’ordine riportare la calma nella ripresa. Grande pubblico, squadre grintose e due squadre che hanno provato a superarsi dove la differenza l’ha fatta la panchina, incisivi i cambi dei viola con Cafaro e Siciliano, mentre i subentrati nerostellati non hanno avuto lo stesso impatto. Poteva vincere la Frattese, che è riuscita ad andare in vantaggio per due volte capitalizzando il massimo, poteva vincere il Casoria, che ha gettato il cuore oltre l’ostacolo costruendo maggiormente e sciupando sul 2-2, alla fine il verdetto del campo è stato un pareggio che scontenta un po’ tutte sul piano della classifica, con la Frattese che vede ridursi il vantaggio ad un solo punto dal Giugliano e quattro dall’Afragolese e il Casoria che vede allungare le battistrada con i play off che passano anche dalla regola del +10. Dopo le iniziali fasi di studio, la partita si accende al 12′, Spilabotte ha la grande chance solo davanti a Maisto ma non tira provando a saltare il portiere che intercetta e sull’azione successiva Leone trova Simonetti, con il 7 che fa il più classico dei gol dell’ex. Il Casoria, punto nell’orgoglio, spinge e al 24′ Petrarca tira una sassata che Maisto con un colpo di reni devia in angolo. Passano due minuti e il numero 1 nerostellato si supera quando para a mano aperta una conclusione di Valoroso. I viola continuano a spingere ma la Frattese è brava a rintuzzare ogni attacco. Nella ripresa non cambia il copione, con la Frattese sempre coperta, per vedere la prima palla gol bisogna aspettare il 69′ quando Esposito tira alto dopo una respinta da corner di Maisto. Il Casoria pareggia un minuto dopo, errore difensivo di Pezzella e Siciliano si invola tutto solo battendo Maisto. La Frattese reagisce alla grande e al 72′ trova il nuovo vantaggio: cross del capitano Costanzo, pasticcio di un difensore e del portiere e Grezio la spinge dolcemente in rete per l’1-2. Il Casoria accusa il colpo, la Frattese potrebbe far male con qualche ripartenza ma sbaglia l’ultimo passaggio, ma i viola hanno 7 vite e all’85’ pareggiano: fallo di Claiudio Costanzo su Cafaro e Gioielli trasforma. Il gol galvanizza i locali, all’87’ grande azione di Spilabotte, tiro del 9 e Maisto si supera, la palla resta nell’area piccola e incredibilmente Gioielli mette a lato. Al 95′ l’ultima clamorosa palla gol: tiro di Cafaro e palo secco, i viola si disperano e la Frattese prende un punto salvandosi da una sconfitta clamorosa. Fabio Cristarelli (Casoria): “Potevamo vincere, la Frattese ha fatto solo due tiri in porta, noi abbiamo costruito tanto e meritavamo il successo. Per i play off si complica la strada, ma la squadra ha messo in difficoltà la prima della classe e ce la giocheremo fino alla fine”. Ciaramella (Frattese): “Siamo stati ingenui a non gestire il vantaggio, stiamo mancando in lucidità ed esperienza, forse incide anche la posta in palio e la pressione di queste ultime giornate. Il Casoria ha fatto una gara importante, mettendoci tutto. Dobbiamo riprendere la nostra marcia, essere più sereni soprattutto dal punto di vista mentale, non bisogna avere paura e rimanere concentrati per le ultime giornate”.

CASORIA-FRATTESE 2-2

Casoria: Maiellaro, Credentino (69′ Spoleto), Bottigliero, Scarparo (77′ Scarparo), Petrarca, Esposito, Guadagni (55′ Siciliano), Foti, Spilabotte (92′ Di Micco), Gioielli, Valoroso (62′ Cafaro). A disp. Orefice, Diana, Riccardis, Petito. All. Ferrara

Frattese: Maisto, Sparano, Balzano, Costanzo C., Oliva, Pezzella (77′ Ciampi), Simonetti (68′ Aracri), Leone (89′ Costanzo G.), Grezio, Allegretta (61′ Ciccone), Catavere. A disp. D’Auria, Capogrosso, Arcella, Pappagoda, Del Prete. All. Ciaramella

ARBITRO: Sacchi di Macerata

ASSISTENTI: Di Meglio di Napoli e Trotta di Nocera Inferiore

RETI: 13′ Simonetti (F), 70′ Siciliano (C), 72′ Grezio C), 85′ Gioielli (C)