Al Paudice finisce in polemica per la direzione di Zago di Conegliano. Proteste feroci del San Giorgio, anche la Frattese non ci sta

SAN GIORGIO A CREMANO (NA) - Impazza la polemica. Il dopo partita di San Giorgio-Frattese lascerà strascichi sulla direzione del signor Zago di Conegliano, l’arbitro veneto che ha deciso di assegnare il calcio di rigore alla formazione nerostellata a pochi secondi della finale, penalty poi trasformato da Grezio. Grazie ai colleghi di Televomero il nostro Stefan Di Nuzzo ha visionato le immagini in anteprima: il contatto Aracri-Iorio comincia fuori area, con il calciatore che cade in area, dunque la decisione di Zago dovrebbe essere sbagliata, ma in precedenza la Frattese ha reclamato per 3 episodi dubbi che potevano portare Grezio sul dischetto. Il tecnico Ciaramella (espulso proprio per proteste) dice la sua: “Quello assegnato è forse il più dubbio, ma in precedenza l’arbitro ci ha negato dei rigori che secondo il mio parere c’erano”. Una furia invece il direttore del San Giorgio, Angelo Caravecchio: “Rigore inventato che ci è costato la partita, siamo stufi, Quartuccio non ce la facciamo più”.