Una super Albanova ridisegna la geografia del campionato, Casoria solo pari ad Ottaviano. Nel girone B suicidio Agropoli e impresa Valdiano, risorge il San Vito

NAPOLI - Una domenica incredibile. L’Eccellenza regala grandi emozioni, con le gerarchie che variano continuamente. Nel girone A, la Frattese rimette le mani sul campionato, il rigore di Grezio al 97′ a San Giorgio a Cremano vale oro e una fetta di campionato, con i nerostellati che danno un calcio alla piccola crisi e si riportano a +4. Il Giugliano cade allo Scalzone. Non basta Caso Naturale, l’Albanova gioca un secondo tempo arrembante con super Signorelli e Agovino conosce la prima sconfitta sulla panchina dei tigrotti perdendo terreno dalla capolista e vedendosi agganciare dall’Afragolese. Masecchia piega con qualche sofferenza il Forio e si lancia in classifica, decide ancora una volta Follera e l’Afragolese resta in piena corsa mentre per gli isolani è una sconfitta che ci può stare. Manzi salva il Gladiator con l’Aversa. La rete a tempo scaduto del difensore regala i tre punti ai sammaritani che blindano la zona play off e non perdono tre punti fondamentali. Il Casoria non ne approfitta, solo pari per i viola ad Ottaviano, con i vesuviani che muovono la classifica ma non basta e il team di Amorosetti che aggancia il quinto posto ma deve ancora recuperare punti sulla seconda. Nel girone B, suicidio dell’Agropoli. La formazione di Esposito si fa battere in casa dal Valdiano, la rete di Coquin al 90′ è oro per Pasculli mentre la capolista fa un passo falso incredibile. Successo fondamentale per il San Vito Positano sul campo del Castel San Giorgio, Cuomo aggancia il Faiano e respira mentre passo falso per De Cesare. Il vento salva il Faiano, gara sospesa al 70′ sul 3-2 per la Battipagliese e il Faiano potrà giocarsi le sue carte nel recupero.