Calcio giovanile: il gruppo Scuole Calcio Salernitane frena sulla ripartenza

Calcio giovanile: il gruppo Scuole Calcio Salernitane frena sulla ripartenza

La scelta arriva in virtù delle numerose criticità che non permettono di poter sviluppare il tutto nel rispetto della tutela igienico-sanitaria

SALERNO – Nelle ultime settimane, dove lo stop del calcio dilettantistico e giovanile era sembrato scontato, si è unito, nel territorio salernitano, un gruppo di società denominato Scuole Calcio Salernitane.  Lo scopo principale, di questa piccola associazione, è quello legato alla ripartenza comune del movimento calcistico dello sport di base, in seguito all’emergenza Covid-19.  Lo stesso gruppo aveva inviato, ufficialmente, una richiesta di chiarimenti relativa alle “Linee Guida e le modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport di squadra” in ottica di una ripartenza relativa al movimento giovanile.  Nelle ultime ore è stata diffusa, a firma del gruppo Scuole Calcio Salernitane, una nota che frena molto la possibilità di ripresa.
 
 
La nota del gruppo Scuole Calcio Salernitane
 

Il gruppo Scuole Calcio Salernitane ha osservato attentamente le note relative al mondo del calcio degli ultimi giorni. Scuole Calcio Salenitane, infatti, ha valutato ed interpretato l’esito del Consiglio Federale, dello scorso 20 maggio,  l’esito del Consiglio Direttivo LND, di venerdì, il documento relativo alle “Linee Guida. Modalità di svolgimento degli allenamenti per gli sport di squadra“, del 18 maggio, in attesa del Protocollo FIGC ed il Comunicato Stampa della FIGC-SGS. Quest’ultimo specifica che “il Settore Giovanile e Scolastico è al lavoro per le ulteriori indicazioni di supporto alla ripresa delle attività di allenamento in modo responsabile, in condizione di sicurezza sociale e sportiva per gli ambiti di rispettiva competenza e in conformità alle linee guida già indicate e alle limitazioni in esso contenute“.

La scelta di non ripartire

Scuole Calcio Salernitane comunica che l’esercizio delle attività sportive tipiche di una “scuola calcio” quali i corsi di allenamento collettivi, l’allenamento-partita e gli incontri amichevoli e/o ufficiali, delle società aderenti non riprenderanno il prossimo 25. maggio. Questo in virtù delle numerose criticità che, allo stato attuale non permettono di poter sviluppare il tutto in sicurezza e nel rispetto della tutela igienico-sanitaria degli atleti e degli operatori sportivi. Fermo restando, la possibilità di poter sviluppare attività motorie, di allenamenti individuali e centri estivi, non rientranti appunto tra le attività tipiche della stagione sportiva, una volta ottenuti i relativi protocolli.

Circa l'autore

Christian Vitale

Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Campania Football dall'ottobre 2019