Il tecnico campanoai nostri microfoni dopo la fine della stagione

NAPOLI Anche per mister Esposito, e conseguentemente per l’Agropoli calcio la stagione 2018/2019 si è conclusa. Un epilogo sfortunato quello per il tecnico campano, che ha visto sfumare al termine della finale degli spareggi nazionali, l’approdo in Serie D. L’allenatore è così intervenuto ai nostri microfoni.

“Mister purtroppo la finale non è andata come si sperava”

Si purtroppo l’epilogo non è stato dei migliori. Dispiace tanto perché abbiamo lottato fino alla fine per il raggiungimento del nostro obiettivo e sfortunatamente ieri il Brindisi ha trovato la rete con l’unico tiro in porta della partita. Io dell’arbitraggio non parlo mai, però ieri a mio avviso questo genere di episodi ci hanno fortemente condizionato. Sono molto rammaricato, inoltre, per la scomparsa del tifoso brindisino che ieri ha avuto un malore. Queste sono cose che vanno al di là del calcio e ci tengo a porgere le mie condoglianze alla famiglia del supporter brindisino.

Quali sono i suoi progetti per il futuro?”

Ho avuto dei contatti con qualche squadra. Telefonate e segni che però ho sempre preferito accantonare fino a che la stagione non fosse finita. Adesso sono disposto ad ascoltarle e a guardarmi attorno, ovviamente però darò precedenza all’Agropoli, se la società riterrà di voler continuare con me.

“Lei è di Nola, nella città dei gigli si è appena liberata la panchina, si potrebbero aprire spiragli?”

Mi farebbe molto piacere essere contattato dal Nola. E’ la squadra della mia città e quindi sarebbe un onore allenarla, ma per ora non c’è nulla di vero su questa vicenda in quanto ancora non sono stato contattato dalla società bianconera.