In una gara che vale tutto per l'Avellino, il tecnico dei biancoverdi ha presentato il delicato match in conferenza stampa

AVELLINO- Avellino-Juve Stabia, una gara spartiacque. La roboante e pesante manita inflitta al Latina dalla formazione di Michele Pazienza ha alzato al massimo l’entusiasmo della tifoseria irpina, considerando soprattutto il passo falso delle vespe in casa contro il Monterosi, recuperati nel finale sul 2-2. Il “Partenio-Lombardi” in una cornice di pubblico limitato, considerata la chiusura della Curva Sud per decisione del Giudice Sportivo a seguito degli eventi di Benevento ed il divieto di trasferta ai tifosi ospiti residenti nella provincia di Napoli (è consentita la trasferta ai tifosi ospiti, purché non residenti in provincia di Napoli e con obbligo di fidelity card), si appresta ad essere un cantino bollente. Su tal fronte si è mossa la società irpina assieme al comune di Avellino per l’aumento di capienza dell’impianto di contrada Zoccolari con l’istallazione dei seggiolini necessari tra Tribuna Terminio e Tribuna Montevergine, in attesa del sopralluogo della Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo per poi, fare scattare la prevendita per i tagliandi disponibili.

Michele Pazienza ha presentato la difficile gara contro la capolista in casa, dove è divenuta ormai terra difficile per la formazione irpina per riuscire a strappare punti. Il tecnico dei biancoverdi esordisce: “Le possibilità domani sono tante, sfida al vertice, si può riaprire il campionato, possiamo tornare a vincere al Partenio dopo mesi. Sappiamo che affrontiamo una squadra che non si trova al vertice per caso. Una squadra che è partita con obiettivi diversi ma che oggi si ritrova a giocare per traguardi importanti e ci proverà fino alla fine. Noi siamo partiti con obiettivi ambiziosi, per vincere il campionato, e cercheremo da domani e nelle restanti 17, di voler seguire questo scopo. La Juve Stabia non molla un centimetro, è una squadra di gamba, che lotta su ogni pallone. Per portare a casa un risultato importante domani servirà una gara super, di sacrificio, di qualità e determinazione”.

L’atteggiamento da affrontare per la gara di domani sera: “Credo che nel corso dei 95 minuti serviranno diversi atteggiamenti, abbiamo preparato la gara in diversi modi, sia se ci dovessero venire a prendere alti che dovessero aspettarci e provare a ripartire. È vero che dormo meno la notte, perché ci sono più scelte da poter fare e quindi maggiori soluzioni di gioco e sono felice di questo, avere una rosa ampia è importante”

Riflessione sulla chiusura della Curva Sud: “Questo è l’aspetto negativo di una gara così. La penalizzazione che ha subito l’Avellino è dettata da situazioni che non sono state fatte nella maniera giusta. Spero ci sia più gente possibile e che ci sia l’ok per l’ampliamento.”

Sull’innesto argentino Lllano, che sarà già disposizione per la gara contro la Juve Stabia: “E’ un esterno, un quinto, che può giocare anche da interno di centrocampo. E’ un giocatore di fascia offensivo, è un giocatore di gamba, che ci può dare qualità in quella zona del campo”.