Vibra la porta difesa da Cerofolini, ma la rete per gli azzurri non arriva. Barrenechea, Caso, Cheddira ed Harroui eliminano i campioni d'Italia uscenti

NAPOLI - Si chiude all’esordio, nel peggiore dei modi e subissato di fischi, il percorso del Napoli in Coppa Italia. Gli azzurri, chiamati a fare meglio della scorsa edizione (quando furono eliminati dalla Cremonese), precipitano nell’abisso Frosinone, che esce dal Maradona con un pesantissimo 4-0 a favore.

Le premesse iniziali sembravano poter raccontare una gara completamente diversa, seppur il tecnico Walter Mazzarri abbia dato spazio a tante seconde linee dal 1′ – come Gollini, Zanoli, Demme, Gaetano e Lindstrom. I legni colpiti da Raspadori e Mario Rui e la rete annullata a Simeone sembravano dar segno di una squadra in grado di poter sovvertire gli equilibri da un momento all’altro ed in qualsiasi modo.

Nel momento topico, quello dell’ingresso dei beniamini tanto attesi, il Napoli stacca totalmente la spina. Al 65′ Osimhen e Di Lorenzo si perdono Barrenechea sul primo palo, permettendo al centrocampista di sbloccare la sfida. Lo svantaggio è una mazzata pesantissima per i partenopei, che crolleranno cinque minuti dopo sul secondo errore di Di Lorenzo e sul conseguente contropiede vincente di Caso. Il rigore di Cheddira (causato ancora da un pessimo Di Lorenzo) allo scoccar del 91′ e l’imbucata per Harroui al 94′ aggravano una prestazione superficiale e poco incisiva degli azzurri.

Al triplice fischio, è il Napoli ad uscire meritatamente tra i fischi del Maradona. Gli uomini di mister Mazzarri si sciolgono come neve al sole, cedendo lo slot agli ottavi ad una compagine che ha veramente onorato la competizione. Via una competizione, ne restano ancora tre. Il Barcellona potrà attendere in Champions, ora la testa a scudetto s supercoppa in Arabia.

 

 

 

TABELLINO DELL’INCONTRO


NAPOLI (4-3-3): Gollini; Zanoli, Natan, Ostigard, Mario Rui (53′ Di Lorenzo); Cajuste, Demme (53′ Lobotka), Gaetano; Lindstrom (73′ Politano), Raspadori (63′ Kvaratskhelia), Simeone (63′ Osimhen).

A disposizione: Contini, Meret, Juan Jesus, D’Avino, Rrahmani, Russo, Zerbin.

Allenatore: Walter Mazzarri


FROSINONE (3-4-2-1): Cerofolini; Monterisi, Okoli, Lusuardi (86′ Romagnoli); Kvernadze (46′ Lirola), Bourabia (65′ Harroui), Barrenechea, Garritano; Brescianini (65′ Gelli), Caso (71′ Soulé); Cheddira.

A disposizione: Frattali, Turati, Baez, Lulic, Kaio Jorge, Ibrahimovic.

Allenatore: Eusebio Di Francesco


ARBITRO: Rosario Abisso (sez. Palermo)

ASSISTENTE 1: Filippo Bercigli (sez. Firenze)

ASSISTENTE 2: Marco Ricci (sez. Firenze)

QUARTO UFFICIALE: Livio Marinelli (sez. Tivoli)

VAR: Antonio Di Martino (sez. Teramo)

AVAR: Giacomo Paganessi (sez. Bergamo)


RETI: 65′ Barrenechea (F), 70′ Caso (F), 91′ rig. Cheddira (F), 94′ Harroui (F)

AMMONIZIONI: Bourabia (F), Kvernadze (F), Caso (F), Gaetano (N), Harroui (F), Politano (N), Monterisi (F)

ESPULSIONI: –