Buon primo tempo dei flegrei: determinanti due calci da fermo. Il commento di mister De Martino: “Loro una corazzata. Giocare lontano da Pozzuoli è dura”

TA (NA) - Prova di coraggio della Puteolana contro il Taranto. I flegrei tengono per 45 primi contro il Taranto. Nella ripresa fatali due calci da fermo per la seconda sconfitta consecutiva. Gara disputata sul neutro di Torre Annunziata per indisponibilità del Domenico Conte di Arco Felice.

LE FORMAZIONI La Puteolana di De Martino si presenta al Giraud di Torre Annunziata con De Lucia in porta, difesa a quattro da destra verso sinistra con: Caiazzo, Monteleone, Pantano e Piacente. Mediana con Festa a destra, Cavaliere, Imbimbo e Landri centrali, D’Errico a sinistra. Unica punta: Chiacchio. Gli ionici guidati da mister Laterza rispondono con Apposito tra i pali, difesa con Boccia a destra, l’ex Savoia Guastamacchia e Rizzo centrali. A sinistra Caldore. Rombo di centrocampo con Marisci e Mature diga davanti alla difesa, Santarpia sulla destra, Lagazir tra le linee. In avanti Serafino e l’argentino Stracqualursi.

IL PRIMO TEMPO Partenza sprint del Taranto. Gli uomini di mister Laterza fanno subito uno a zero dopo tre primi. In piena area, Santarpia, con un preciso colpo di testa, trasforma in gol il preciso traversone dalla destra di Boccia. Bella reazione dei ragazzi di mister De Martino: i flegrei provano ad imbastire manovre offensive nel tentativo di rimonta, concedendo il minimo alla corazzata pugliese. Al minuto 34 si concretizza il buon lavoro dei diavoli della solfatara: Pantano, dopo una sontuosa percussione, trova un preciso diagonale che batte il portiere Sposito. Sul finale di prima frazione i ‘padroni di casa’ hanno la grossa oppurtunita di passare in vantaggio. Il sette Festa, trova solo l’esterno della rete su assistenza dalla sinistra di Imbimbo. Le squadre vanno al riposo sul risultato di parità.

LA RIPRESA Nuova partenza in salita per la Puteolana. Come nel primo tempo, il Taranto trova l’immediato vantaggio. Su calcio di punizione da trenta metri, Marsili non lascia scampo al portiere campano De Lucia complice la fortunosa deviazione della punta argentina Stracqualursi: 2 a 1 Taranto. La Puteolana è brava a non scomporsi, rimanendo in partita fini ai minuti finali. Poche nitide occasione fino al 90esimo, quando il neo entrato Alfageme spegne definitivamente i sogni di rimonta dei flegrei. Su azione d’angolo, la punta argentina, con perfetta incornata trova il bersaglio grosso, chiudendo il match sul risultato di 3 a 1.

IL COMMENTO DI MISTER DE MARTINO 

“Oggi abbiamo giocando contro una corazzata. Abbiamo tenuto ottimamente il campo e penso che il risultato di parità del primo tempo ne sia testimone. Noi avevamo tanti under in campo, e il fattore esperienza contata tantissimo quando si incontra squadra di questo calibro”.

LA LONTANANZA DAL CONTE “Purtroppo giochiamo ogni domenica in trasferta. Se oggi si fosse giocato a Pozzuoli ci sarebbero state 4000 unità a sostenerci. Il fattore campo conta tanto, e in questi momenti stiamo pagando questo ulteriore dazio”.

IL MERCATO “In rosa abbiamo tanti ottimi giovani, ma servono anche gli over. Stiamo cercando 3 elementi di esperienza per completare l’organico. Ho fiducia nella dirigenza, in questo momento restare uniti è fondamentale”.

IL TABELLINO

Puteolana (4-5-1)

De Lucia ’99; Caiazzo ’00, Pantano ’00, Monteleone, Piacente; D’Errico ’02, Landri ’01 (70′ Di Caterino ’01), Imbimbo ’00, Cavaliere, Festa ’99 (56′ Soprano ’00); Chiacchio ’01 (80′ Messina ’00). A disposizione: De Rosa ’03, Somma ’03, Puolo ’03, Percorella ’03, Ramazzotti ’02, Maglione ’03. Allenatore: Luca De Martino

Taranto (4-4-2)

Sposito ’01; Boccia ’02, Guastamacchia, Rizzo, Cardore; Lagriz, Matute (93′ Ba), Marsili, Santarpia ’00 (71′ Diaby ’00); Serafino ’01 (60′ Mastromonaco ’00), Stracqualursi (68′ Alfageme). A disposizione: Stasi, Ferrara ’99, Marrazzo ’02, Marino ’00, Mariano ’00. Allenatore: Giuseppe Laterza

UFFICIALI DI GARA Arbitro, Giacometti di Gubbio; assistenti, Salvatori Tivoli e Cecchi di Roma 1.

RETI 3′ Santarpia (T), 34′ Piacente (P), 53′ Marsili (T), 91′ Alfageme (T).

NOTE Ammoniti: Caiazzo (P), Boccia (T), Piacente (P), Cavaliere (P), Montervino (Dir. T). Angoli: 2 a 3. Recupero 3’pt, 5’st.