Il nostro collaboratore ci dice racconta ciò che è accaduto nel fine settimana nel girone B di Prima Categoria

CASERTA - Adesso possiamo iniziare a ragionare. Risultati alla mano possiamo dare qualche timido giudizio su questo lotto di 17 squadre che hanno cominciato a darsi battaglia per impossessarsi di uno speciale pass. Partiamo da colei che lo scorso anno sfiorò la clamorosa promozione: il Vitulano. La squadra di mister De Maria ha perso tra le mura amiche contro il principiante Castelpoto anche se i giallorossi hanno una quadratura fatta di esperienza e compattezza. Pirozzolo poteva sbloccarla su rigore ma nel finale di primo tempo gli uomini di mister Vetrone hanno steso i biancoverdi con un uno/due micidiale. Vani i tentativi di Pedicini e Calabrese che sfruttano un calo fisico avversario reo di non aver chiuso l’incontro. Che ci sia stato un passaggio di testimone? Lo vedremo in seguito. Di certo il Vitulano ha tutte le carte in regola per tornare a splendere come lo scorso anno. Anche il Cellole è tornato con prepotenza nel torneo di prima categoria battendo la Sessana al Montecuollo del derby aurunco con un perentorio 3-1 grazie ad una doppietta di Ruberto ed un gol di Passaretta intervallato dal classico gol dell’ex di Mario Pagliuca. Prova di forza per la squadra di mister Cimino che prossimamente affronterà proprio il Castelpoto per capire le reali velleità. Fa la voce grossa lo Sporting Pietrelcina di mister Catullo che espugna con sorprendente facilità il terreno di gioco di Santa Maria a Vico con la prima doppietta dell’anno di Vincenzo Manco e grazie alle giocate di un ispiratissimo Fuccillo. Sarà bello assistere, la prossima settimana, al debutto della Polisportiva Puglianello che resterà la condizione di uno Sporting che ha già lanciato il chiaro messaggio che per i quartieri alti ci sarà. Sannio chiama Caserta risponde. C’era tanta curiosità attorno al DSS Casale che non ha tradito le attese grazie ad una prestazione gagliarda che ha abbattuto un indeciso Falciano. Dopo lo 0-0 del primo tempo è salito in cattedra Cerullo che ha letteralmente trascinato la squadra di mister Cavaliere alla vittoria. Anche il nuovo DEA Diana ha cominciato con il botto vincendo una gara complicata contro il Castel Volturno. I gol di Caputo e Vigliotti hanno spianato la strada alla squadra di Cervino allenata con sagacia da mister Razzano e questo tipo di successi non fanno altro che caricare un ambiente già voglioso ed esplosivo. Deludente la prestazione del Paolisi 2000 che cede in casa contro un fortunato ma audace Vis Capua. Punti importanti per la formazione di mister Migliozzi acciuffati in extremis grazie ad un gol di Checchia. Divisione della posta tra il Carinola ed il San Nicola 2009. Le condizioni meteo hanno turbato la gara ma non un amante del gol come Nave che puntualmente prende per mano il suo Carnola. Occhi puntati sull’attore Matano mentre la squadra di mister Letizia riassettava le idee pareggiando con Isernia. Come inizio va bene così. Il pareggio in trasferta è sempre bene accetto ma attenzione al cinismo di tante formazioni che capitalizzano al meglio le occasioni. È il caso del debuttante Atletico Cerreto che con un rigore di bomber Magliulo rovina l’esordio del Gianni Loia che avrebbe voluto cominciare diversamente. La squadra di mister Suppa gode dell’esperienza giusta e potrà togliersi le giuste soddisfazioni. Detto questo niente paura, era solo la prima e talvolta le gambe tremano…