Nell’ultimo atto interno della stagione i granata battono l’Athletico Poggiomarino. Vantaggio ospite di Scognamiglio. Locali scatenati con Dottore Stagna, Guerra e Smimma. Due legni dicono no al gol di Di Tuccio

CASALNUOVO | Nel penultimo atto della stagione il Comprensorio Casalnuovese di patron Mauro Paone ritrova la vittoria dopo due sconfitte consecutive. Lo fa davanti al suo pubblico battendo con il risultato di 3-1 l’Athletic Poggiomarino che va in vantaggio al primo affondo. Scocca il 6’ con gli ospiti che colpiscono con un veloce contropiede. Scognamiglio davanti a Martucci è freddo e realizza il vantaggio. Lo 0-1 dura solo un giro di lancette con i locali che trovano la via del gol e del pareggio con un’azione spettacolare: Di Tuccio serve Pispico che taglia la difesa ospite con un passaggio millimetrico per Dottore Stagna. Il capitano granata batte in uscita Russo e fa 1-1. I ragazzi di mister Mele macinano gioco ed occasioni. Prima Di Tuccio su punizione colpisce la traversa, sulla ribattuta Guerra trova sulla sua strada prima Russo e poi la testa di Balzano che salva sulla linea. Ancora Di Tuccio con un tiro a giro che colpisce la traversa. Al 41’ vantaggio dei locali con Guerra abile di testa a battere una corta respinta di Russo. Nella ripresa diversi capovolgimenti di fronte. Solo al 65’ Smimma batte per la terza volta Russo fissando così sul risultato finale di 3-1.

 

COMPRENSORIO CASALNUOVESE 3–1 ATHLETIC POGGIOMARINO

[Casalnuovo (NA), 20-04-2017 | “Iorio” | ore 16,30]

COMPRENSORIO CASALNUOVESE: Martucci, Maione, Sposato, G. Relli, Evangelista (66’ Gaeta), Rivetti, Smimma (73’ Vosa), Pispico (79’ Giannone), Dottore Stagna, Di Tuccio, Guerra.

A disposizione: Capasso, M. Russo, Incarnato, Coda.

Allenatore: Mele.

ATHLETIC POGGIOMARINO: V. Russo, Auricchio (80’ A. D’Avino), Cozzolino, G. D’Avino, Balzano, O. Albano, Bifulco (90’ Vitelli), Giardiello, Iemmino, Langella (66’ Di Pinto), Scognamiglio.

Allenatore: L. Albano.

ARBITRO: Di Cristo (Ercolano).

RETI: 6’ Scognamiglio (A) ; 7’ Dottore Stagna (C) ; 41’ Guerra (C) ; 65’ Smimma (C).

NOTE: spettatori 200 circa ; angoli 7-6.