L’Albanova aspetta solo la matematica: con la clamorosa sconfitta interna del Villa Literno, scappa a +10 la compagine del patron Zippo. Vincono anche Virtus Goti e Rinascita Vico

Ospite della seconda classificata e orfani di Famiano e Iovinella, un eroico Marcianise sbanca la brigata del mister Ulivi. Un tiro velenoso di Pingue da distanza ravvicinata, dopo soli due giri di lancette, mette fuori causa l’estremo difensore del Villa Literno Mormile: è 0-1. Accusa il colpo il Villa Literno che si ritrova addirittura sotto di due reti già al 17′ con Liccardi che di testa approfitta della bella pennellata da corner di Maietta. Nervi tesi dopo i primi minuti della ripresa con l’espulsione da ambo i lati: prima Aprile al 49′ e poi Esposito al 51′, lasciano i suoi al dieci vs dieci. Al 57′ non si fa prendere dal panico bomber Liccardi, glaciale dal dischetto con lo 0-3 che chiude i giochi. Uno sfortunato autogol dello stesso miglior in campo Liccardi, concede il gol della bandiera ai padroni di casa, praticamente inutile ai fini del campionato. Ed è di Domenica che l’Albanova, forte della caduta della diretta rivale, che riesce a vincere seppur di misura con l’Olimpia Casalnuovo. A Trentola Ducenta gli ospiti vanno avanti con il solito Romano al 13′ ma è già nel primo tempo che Perna e Folliero la ribaltano: la capolista se ne va! Vittoria prepotente per la Virtus Goti che asfalta il debole San Vitaliano: è poker allo Ugo Ievoli. Russo e Capone nel primo tempo, ed Annunziata e Caputo nel secondo, lanciano i sanniti a soli quattro lunghezze dall’importante secondo posto; per gli ospiti si fa sempre più vivo lo spettro dei play-out. In chiave play-off non molla la Rinascita Vico corsara a Casalnuovo: Di Tuccio spaventa solamente la squadra di Luigi Sanchez che con Battaglia la rimette sui binari giusti già al 22′. A dieci minuti dal termine, Amendola decide la sfida per i giolloblù che continuano ad incrementare il loro momento molto positivo. Quasi fuori dai giochi il Cimitile che nella gara interna con la Virtus Liburia, non va oltre lo 0-0. I granata adesso sono a cinque punti dalla Rinascita Vico; per i neroverdi invece, un ottimo pareggio per la salvezza attualmente vicinissima: una sola la distanza dal San Vitaliano per scansare gli spareggi. Sconfitta molto pesante per il Puglianello: nel beneventano fa il colpo il Gladiator con un tris d’orgoglio che scaccia le nubi degli ultimi periodi. L’autogol di Silvestro illude solamente i giallorossi che vengono ribaltati da Picozzi e dalla doppietta di Majella. Perde anche il Casamarciano sul campo del Vitulazio: al Comunale è manita casalinga targata De Lucia (doppietta), Quaranta, Mele e Diglio. Con la seconda vittoria consecutiva, i rosanero assaporano le zone più tranquille allontanandosi dal rischio, per il Casamarciano ennesima delusione. Questo il resoconto della giornata aspettando Hermes Casagiove-Viribus Somma.

Andrea Murolo