All’uscita dello Stadio “Carrano” di Santa Maria di Castellabate il pullman degli ospiti è stato oggetto di una sassaiola che ha spaccato il vetro del mezzo.

SALERNO – Si è concluso nel peggiore dei modi il big match tra Polisportiva Santa Maria e Salernum Baronissi, con un vetro del pullman della società ospite completamente in frantumi. Un gesto brutto al termine di una partita sentita per l’importante posta in palio ma conclusasi con un epilogo amaro che va al di fuori del rettangolo di gioco. L’episodio fortunatamente ha provocato soltanto tanto spavento senza conseguenze fisiche sugli atleti e sullo staff tecnico che viaggiavano sul mezzo.

Il presidente del Salernum Baronissi Giacomo La Marca ha commentato: “Si tratta di un gesto vile ed ingiustificabile, che ha messo a repentaglio l’incolumità dei giocatori e dello staff tecnico che era a bordo del mezzo. Questo non è sport e non è tifo. Ci muoveremo nelle sedi opportune per tutelare il club e denunciare l’accaduto agli organi competenti.”

Non si è fatta attendere la nota stampa della Polisportiva Santa Maria per condannare questo vile gesto: “La società Polisportiva Santa Maria 1932 esprime la massima solidarietà alla società sportiva Salernum Baronissi per il vile episodio di violenza verificatosi oggi pomeriggio al termine della partita all’esterno della stadio. Il calcio è passione e divertimento, valori che la nostra società porta avanti da anni e perciò intendiamo ribadire con forza il totale distacco da tali episodi che non fanno parte della gloriosa storia giallorossa”.