Il match di cartello di giornata andato di scena a Massa Lubrense ha visto protagonista il classe 00' Imperato il quale è stato autore di una strepitosa tripletta che ha regalato i tre punti alla formazione locale

MASSA LUBRENSE (NA) – Splendida affermazione del Vico Equense che all’esordio in campionato, a Massa Lubrense contro il Poggiomarino, si impone 3-2 sulla quotata formazione di Teta che davvero non ha mollato fino al 96′. Eroe di giornata il classe 2000, Imperato che ha realizzato una sorprendente tripletta. Spano ha optato per il consueto 4-3-3 con un paio di cambi rispetto al match con la Maued. Fiducia, infatti, al giovane Francesco Correale in regia con Staiano terzino e non mediano come in Coppa, davanti Borriello al posto di Granato nell’undici iniziale. Per mister Teta, invece, tre bocche da fuoco: Arcobelli, Di Ruocco e Lucarelli.
Partenza a ritmi bassi ma con Arenella pericoloso in percussione e bravo a scaricare su Staiano, il cui mancino veniva respinto da Aufiero in anticipo sul portiere Prete. Facile, invece, l’intervento di Navarra su tiro di Di Ruocco da lontano. Più complessa la deviazione di Prete in angolo sul solito sinistro di Staiano al 15′. Al 18′ il Vico passava in vantaggio con Imperato, di testa, su cross preciso da sinistra di Inserra: bello lo stacco del laterale vicano e palla in rete. Poggiomarino nervoso con Marigliano che dopo 25′ già rischiava il secondo giallo ed al 28′ non centrava il bersaglio dai trenta metri. Al 33′ azione fotocopia del gol del vantaggio e raddoppio del Vico sempre di testa con Imperato, che sfruttava stavolta l’assist al bacio di Borriello. Primo tempo, dunque, che si è chiuso sul 2-0 e con un lob da centrocampo di Inserra che per poco non ha sorpreso Prete. Ripresa al via con gli ospiti protesi in attacco e propositivi con Desiderato a dare vivacità alla manovra. Al 16′ Lucarelli accorciava le distanze di testa su cross preciso di Ferrara. Clamoroso il gol invece fallito da Inserra, su assist morbido di Porzio al 25′, in pratica a portiere battuto. Legittimo dunque il 3-1 del solito Imperato, sempre su assist favoloso di Porzio in profondità: destro in buca per il sette vicano. I padroni di casa hanno sfiorato il poker con Staiano ma il Poggiomarino non ha mollato e si è procurato un rigore con Lucarelli che ha trasformato sicuro. Finale al cardiopalma ma il Vico ha resistito e portato a casa meritatamente i primi tre punti.

VICO EQUENSE-POGGIOMARINO 3-2
MARCATORI: Imperato 18′ e 33′ p.t., Lucarelli (P) 16′, Imperato 27′, Agnello (P) 44′ s.t.

VICO EQUENSE Navarra, Savarese (dal 28’s.t. Granato), Staiano, F. Correale, Raganati, Del Franco, Imperato (dal 45′ s.t. De Gennaro), Inserra, Borriello (dal 13′ s.t. Porzio), Arenella, Coppola (Mosca, Mozzillo, Oliva, G. Correale, Mottola, De Simone). All.: Spano
POGGIOMARINO: Prete, Ferrara, Nappo (dal 37′ s.t. De Rosa), Marigliano, Aufiero (dal 37′ s.t. Avino), Cangianello, Perone (dal 1’s.t. Desiderato), Agnello, Arcobelli (dal 19′ s.t. Crisantemo), Di Ruocco, Lucarelli (Coticelli, Auricchio, Amita, Nunziata, Lepre). All.: Teta
ARBITRO: Balzano di Torre Annunziata (Chimenti-Minopoli)
Spettatori: centocinquanta circa, si è giocato a Massa Lubrense. Ammoniti: Marigliano, Ferrara, Cangianiello, De Rosa (P), Inserra, Correale F., Granato (V). Recuperi: 1’p.t., 5′ s.t.